Roma Lido: ritardi e sassaiola su treno, biglietteria, agente di stazione

Vandali colpiscono e danneggiano treno e biglietteria della Roma-Lido ferendo operatore di stazione. Ritardi in mattinata sulla linea

SONY DSC

Per il trasporto pubblico inizia malissimo la settimana dei passeggeri della Roma-Lido, che in mattinata registra già ritardi (con una frequenza a 12 minuti circa), forse anche a causa di un convoglio in meno, finito in officina a causa dell'attacco vandalico che lo ha danneggiato nella serata di ieri.

Stando al comunicato diramato da Atac (che allego di seguito) che gestisce il servizio della disastrosa ferrovia Roma-Lido, fermata spesso da guasti, furti di rame, attacchi vandalici e maretta interna all'azienda, vicino alla stazione di Ostia Antica quattro ragazzi hanno lanciato sassi contro i finestrini di un nuovo treno, per poi dedicarsi alla biglietteria aggredendo e ferendo l’addetto, prima di essere messi in fuga dal capotreno.

«Un'aggressione violenta e incivile contro un treno della Roma Lido e, successivamente, contro un operatore Atac. È accaduto in serata vicino alla stazione di Ostia Antica.

Gli aggressori, si tratterebbe di quattro ragazzi, hanno prima colpito un nuovo treno CAF, rompendo un finestrino a colpi di pietra, e poi si sono spostati verso la biglietteria lanciando altri sassi che hanno colpito, ferendolo, un agente di stazione.

Atac si è subito attivata per andare in soccorso del proprio agente e per collaborare con le forze dell'ordine intervenute sul posto. Atac condanna fermamente questo atto esecrabile, sintomo di un evidente disagio sociale aggravato da una sensazione diffusa d'impunità. Tali comportamenti finiscono sempre più spesso col colpire il servizio e il patrimonio pubblico, creando inoltre problemi alle infrastrutture e, di conseguenza, minando l'efficienza del servizio.

L'azienda esprime solidarietà al proprio dipendente ferito mentre svolgeva il suo lavoro al servizio della comunità».



Indipendentemente dalla solidarietà e indignazione espressa dell'azienda, che non sembra affatto scoraggiare imprese del genere (già successe), o placare gli animi del suo personale (che spesso fa le spese dei disservizi dell'azienda), mi sembra di capire che come al solito a rimetterci, oltre al povero dipendente, saranno ancora una volta i passeggeri della disastrosa linea che, probabilmente per ragioni non riconducibili alla sassaiola, questa mattina è di nuovo in ritardo.

Via | Atac
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail