Sicurezza Roma: arrestato straniero violento sorpreso a scavalcare tornelli metro B

I controlli per la sicurezza e il decoro di Roma restano alti. Arrestato straniero irregolare sorpreso a scavalcare i tornelli metro B, dopo l'aggressione a guardia e Carabinieri

Dopo l'invasione degli ultrà olandesi e lo scempio lasciato dal loro passaggio che ha ferito ben più dell'orgoglio, dal ministro Alfano sembra deciso a considerare «Roma e la sua sicurezza » una priorità nazionale e del suo piano di legislatura sino al 2018, promettendo al sindaco un decreto legge contro il degrado urbano e 500 militari da aggiungere ai quasi 800 già presenti nella capitale.

Un esercito di 1300 uomini in divisa che il sindaco, per chi è tentato di considerarla una sorta di militarizzazione della capitale, si affretta a precisare quanto saranno necessari per

«liberare da compiti di sorveglianza gli agenti delle forze dell'ordine, che potranno concentrarsi sui controlli in periferia».

È proprio da uno di questi controlli che arriva l'arresto di un cittadino moldavo di 28 anni, nella Capitale senza fissa dimora e irregolare sul territorio nazionale.

Un giovane che a quanto pare non ha esitato a prendere a calci e pugni la guardia giurata che lo ha sorpreso a scavalcare i tornelli di accesso alla banchina della fermata della metropolitana “Roma Termini” della linea “B”.

Solo l'arrivo di una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, richiamata sul posto dall'allarme giunto al 112, è riuscita a bloccare l’uomo che ha comunque continuato ad opporre resistenza anche agli agenti in divisa, arrestandolo con le accuse di violenza, minaccia, resistenza e lesioni ad incaricato di pubblico servizio, oltre alla resistenza a pubblico ufficiale.

La Guardia Giurata, trasportata al Policlinico Casilino, ha riportato lesioni giudicate guaribili in 5 giorni, mentre il giovane straniero irregolare resta trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail