La settimana dei Municipi. La scuola al centro

Le scuole dei Municipi "al centro" dell'agenda politica locale: fra polemiche sul ripristino dei crocefissi o dei distributori di snack, passando per i rimedi alla piaga dei furti, ecco cosa è successo in questa settimana.

Dopo gli ennesimi furti nelle scuole del Municipio (l'ultimo alla Leonardo Sciascia) il presidente del gruppo consiliare di FI Marco Palma in Municipio XI annuncia che chiederà al sindaco Marino di predisporre un bando per la videosorveglianza dei plessi scolastici mentre in settimana il Municipio I ha approvato una mozione per il ripristino dei Crocefissi nelle scuole di Roma.

"Ora attendiamo che la difesa del simbolo più importante della storia e della nostra identità prosegua con l’immediato ripristino  in tutte le aule scolastiche dove manca, così come già ribadito dal Consiglio di Stato”, spiegano Simona Baldassarre e Luca Aubert, consiglieri di Noi con Salvini al Municipio I mentre il fatto è ritenuto "grave e lesivo della dignità degli alunni di tutte le confessioni religiose e delle loro famiglie" secondo i consiglieri Sel.

Passa poi la mozione del Movimento 5 stelle in Municipio XIII: no ai distributori di snack nelle scuole secondarie di primo grado.

La mozione impegna il Presidente Municipale Mancinelli a rivolgere alle scuole ed in particolare alle scuole secondarie di primo grado, “una raccomandazione di attenzione all'uso di macchinette distributrici di alimenti e bibite, ricorrendo esclusivamente ai nuovi distributori automatici di frutta e verdura snack che si stanno diffondendo e dove è possibile acquistare a prezzi calmierati frutta fresca, disidratata o spremute di origine nazionale senza aggiunte di zuccheri o grassi”.

scuola

Polemica accesa invece sula notizia che “diversi genitori delle scuole Girolami ai Colli Portuensi e della ex De André di Via della Nocetta nel Municipio XII di Roma denunciano che è stata inviata direttamente a casa una liberatoria da firmare per poter filmare e fotografare i ragazzi in classe”, come denuncia Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio.

“Dopo i menù etnici, poi quelli europei, ecco un altro progetto ideologico della sinistra che si vuole imporre ai bambini romani e alle famiglie di questa città – continua - Ne vorremmo sapere di più anche noi, considerato che non sappiamo nello specifico a dove vogliono portare realmente questi progetti”.

Bambini e famiglie. Uno spazio di relazione e cittadinanza attiva dedicato alle famiglie, in una delle zone più periferiche del Municipio VII, è ad esempio il nuovo Centro Famiglie Leg@mi,  che offrirà,  servizi gratuiti specializzati per le persone più fragili e le famiglie in crisi, dal sostegno psicologico, alla consulenza educativa, la mediazione familiare e culturale, la consulenza legale fino alla costituzione di gruppi tematici e l’offerta di laboratori ludico ricreativi.

“Sono certa che il Centro - ha detto il minisindaco Susi Fantino -  non potrà che contribuire al miglioramento della qualità della vita dei nostri cittadini e alla promozione del benessere delle famiglie".

Bambini, famiglie e...parchi. Segnaliamo volentieri che è dedicato a Diabolik il parco pubblico di 3 ettari realizzato nel comprensorio nell'area dedicata ai fumetti del Torrino-mezzocamino nel Municipio X.

"Per ricordare il popolare eroe dei fumetti creato nel 1962 da Angela e Luciana Giussani, all'ingresso del parco è stata apposta una sagoma che dà il benvenuto ai visitatori" ha ricordato il minisindaco Santoro

Nel comprensorio verde, ha spiegato, sono state realizzate aree di sosta, piazzole con panchine e, piantumati più di cento alberi di pino. Tutta l'area del parco è percorsa dalla pista ciclabile illumintata della Cristoforo Colombo.

  • shares
  • Mail