Capodanno 2012 a Roma: le divagazioni culinarie della festa

Xmas_Roby Ferrari

Dal Cenone di Natale a quello di Capodanno la differenza è abissale, e se la tradizione si fa più scaramantica anche quando il cotechino entra nei ravioli e le lenticchie sono in salsa al fagiolo, le divagazioni culinarie assicurano atmosfere da fine dell’anno per tutti i gusti e gli appetiti, soprattutto per chi mangia fuori e spilucca nel piatto degli altri.

Tra consuetudini e new entry per la cena di San Silvestro non mancano diverse proposte Bio, dal "Buon Anno senza Botti nè Botticelle" del Geco Biondo, che sostiene Emergency, porta tutti alle terme dopo il brindisi e si batte per i diritti e la libertà dei cavalli utilizzati per tirare le carrozzelle, ai sapori dello chef Marco Moroni accompagnati dal blues dei Rollin’ and Tumblin’ Trio del Bistrot Bio a La Casa del Parco.

Ripercorrendo sentieri del gusto già noti, si può anche provare ad affittare uno dei Tram storici della flotta Atac restaurati per questo scopo, pronti a sferragliare nella vecchia Roma, con una colonna sonora live nelle orecchie, cibo genuino nel piatto, e sconti per i possessori di Metrebus Card annuale.

Il pesce si mangerà un po' ovunque, dal menù fisso del Fish Market ai manicaretti della gara tra Chef proposta dal comandante del Ristoaereo di Fiumicino, dove chi mangia è passeggero, giudice di gara e alla fine può essere anche tra i fortunati estratti che vince la cena per due.

Proposte gustose a chi è a caccia di storia e atmosfere suggestive anche a tavola, le offrono il menù del Ristoro al Casale del Fiscale da gustare sopra i resti della resti dell’impianto termale di epoca romana, o quello medievale alla corte di Re Artù nel Castello di Avalon di Albano.

Per un 2011 tanto prodigo di crimini e violenza ci sono anche due inviti a cena con delitto, alla Domus Talenti per L’ultima notte prima del Nobel e quella curata dalla compagnia dei Gialli per Caso all’Hotel Sheraton Golf Parco de’ Medici, che torna ai ruggenti anni ’20 del proibizionismo nella capitale dei bordelli e della corruzione del celbre Roxy Chicago, ma con i tempi che corrono potrebbe andar bene anche per la nostra Roma criminale.

Lontano da piatto ma non dal cuore, la festa col botto provvederà a sfamare anche palati da Spaghetti Western al cinema Aquila, che ha in serbo un Capodanno a Eagle Town Aspettando Django 2012 e una mezzanotte di fuoco, per gli amanti del cult-movie di Corrucci e del genere cinematografico, in vista del remake di Tarantino DJANGO UNCHAINED, con party in maschera che richiede come minimo cappello a falda larga, cinturone e sguardo circospetto .. "Perché quando un uomo con la pistola incontra un uomo con il fucile…"

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail