In bici contromano (nel centro di Roma)

Un fotogramma del filmatoChe molti lettori di 06blog siano appassionati di biciclette, è cosa saputa e strarisaputa. E noi per primi siamo fautori dell'utilizzo delle due ruote (senza motore) come mezzo alternativo per snellire il traffico cittadino.

Peccato che ci sia chi prenda la cosa un po' troppo sul serio e decida - ad esempio - di farsi in bici tutto il percorso da Piazza San Pietro fino a Piazza della Repubblica. Niente di così incredibile, direte voi? Peccato che tutto il percorso sia stato fatto senza tenere le mani sul manubrio e... contromano. L'impresa - segnalata qualche tempo fa dal blog (in inglese) di Serena Guidobaldi - è opera dell'artista contemporaneo Rainer Ganahl, austriaco da anni residente a New York.

Sedici minuti di video attraverso le strade romane, in mezzo al traffico del centro intenso come al solito: autobus, furgoni, auto, taxi, scooteroni e scooterini. Il tutto senza mani e con una videocamera attaccata al casco per filmare "l'opera d'arte" (di cui potete vedere qui un video riassuntivo di circa 5 minuti).

Ma come dice lo stesso Ganalh, non si tratta di improvvise manie suicide né di protagonismo. Dietro le corse in contromano dell'artista - iniziate già nel 2001 e che hanno visto protagoniste fra le altre New York, Los Angeles, Tirana, Hong Kong e Damasco - c'è una filosofia che vede la bici come una "lente d'ingrandimento urbana". Ma c'è anche la voglia di diffondere la cultura della bicicletta.

"Nel corso dei miei 16 minuti in bicicletta, non ho incontrato nessun altro ciclista, ma molti motociclisti e guidatori di scooter" ha sottolineato Ganalh, rimasto particolarmente stupito proprio dalla quantità di quest'ultimi ("Le donne guidano gli scooter coi tacchi alti! E gli uomini in abito elegante!"). In effetti, certe volte mi stupisco anche io della quantità di scooter fra le strade della Capitale... e non penso sia un bene per il traffico né per i nostri polmoni.

Ma l'artista austriaco dà anche qualche consiglio interessante all'amministrazione comunale: "In termini di traffico, questa città ha bisogno di cambiamenti drastici. Raccomanderei piste ciclabili e un sistema di punti di scambio gratuiti per biciclette (guardate Vienna ed altre città) per creare il miracolo". E noi cosa possiamo dirgli? Francamente, io gli direi che ha proprio ragione...

  • shares
  • Mail
235 commenti Aggiorna
Ordina: