Roma continua allerta: grandine, neve, Castelli Romani e Provincia

Il maltempo continua, anche l'allerta a Roma e Provincia, con pioggia, grandine e neve ai Castelli Romani

Come paventato dall'ultimo Avviso di condizioni meteorologiche avverse per neve emesso dal Dipartimento della Protezione Civile, oggi il risveglio per diversi paesi della provincia di Roma e dei Castelli Romani (protagonisti delle nevicate del passato nel video) è stato imbiancato da fitta coltre di grandine, ghiaccio e neve. La stessa che nella serata di eri ha provato, invano, ad attecchire in qualche zona della Capitale.

Il ritorno dell'aria artica avvertito già dal tardo pomeriggio di ieri, nel corso della notte non ha lesinato rovesci di neve a quote collinari, sia nei Colli Albano (Monte Cavo) che nei Prenestini (Capranica, Guadagnolo), sotto pioggia in alcuni casi mista a neve. La foto che segue ritrae Capranica Prenestina in Provincia di Roma.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Un risveglio ghiacciato per diverse strade centrali e rurali di Genzano, investita da un forte temporale con una violenta grandinata mista a neve, quanto per via dell’Aspro, Montegiove e Nemorense, lungo la via dei Laghi, nella zona dei Pratoni del Vivaro, tra Velletri e Rocca di Papa, ma anche a a Rocca Priora.

Contemporaneamente, numerosi interventi di vigili del fuoco e protezione civile, sono stati necessari a Grottaferrata e Frascati, per alberi e rami abbattuti dal forte vento che ha spazzato la Capitale, dai Castelli al litorale.

Sin dalle dalle prime ore del mattino, cantonieri e mezzi spargisale della Provincia, gruppi di protezione civile, le polizie locali, guardiaparco, forestale, polizia stradale, polizia di stato e carabinieri, continuano a perlustrare le zone più critiche.

Estendendo lo sguardo al Lazio, non mancano disagi e nevicate, che hanno imbiancato Valcomino e alcuni comuni a nord della Ciociaria. Nelle stazioni sciistiche di Campo Staffi e Campocatino, la coltre è ha raggiunto almeno cinquanta centimetri, mentre la nottata ha portato le temperature sotto lo zero, specie nelle zone montane a quota più alta.

Anche se ora non sembrerebbe, dal pomeriggio-sera di oggi, 31 gennaio 2015, è atteso un nuovo peggioramento, con pioggia moderata e nevicata sopra gli 800 metri di quota.

Una situazione critica che prolunga l'allerta per atre 36 ore, senza contare che nella prossima settimana i fenomeni potrebbero peggiorare. Non sono escluse precipitazioni nevose nella notte tra domenica e lunedì, anche in molte più zone dei Castelli Romani.

Via | Dipartimento della Protezione Civile - Castelli Notizie

  • shares
  • Mail