Sveliamo l'installazione misteriosa al Foro Traiano

L\'installazione al Foro Traiano

Se passate di sera per la Colonna Traiana, zona di Roma insolitamente tranquilla (ma vittima del parcheggio selvaggio) pur essendo accanto a piazza Venezia, non potrete non notare una proiezione fissa (Paesaggio Alimentare di Errò) accompagnata da una romantica cantata di Milva (Addio Lugano Bella).

Nella galleria d'arte dell'Antico Foro Traiano, quella protetta dalle transenne ad minchiam, per intenderci, dal 15 al 21 dicembre, tutte le sere alle 18 e alle 20, dovrebbero risuonare anche le note della poderosa ouverture del Guglielmo Tell di Rossini, e dovrebbero essere proiettate anche le immagini di opere del seicentesco Jacob Jordaens alle sculture iperrealiste di Duane Hanson (ingresso gratuito).

Un'installazione concepita e realizzata, col sostegno della Fondazione Alda Fendi Esperimenti d’Avvento, da Raffaele Curi, insieme ad Alessia Fendi, dal titolo "Black White Block e Guglielmo Tell". Un omaggio alla rivolta mondiale degli indignados. Non è facile capirlo subito, ma è così.

L\'installazione al Foro Traiano

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: