Car sharing Roma: bonus 2015 per rottamazione auto

Il Car Sharing del Campidoglio offre incentivo con bonus rottamazione 2015 a chi sceglie di spostarci a Roma con l'auto condivisa

Con i costi di assicurazione, manutenzione, carburante e parcheggio dei veicoli privati sempre più elevati, e i frequenti provvedimenti emergenziali del traffico romano da bollino rosso che contribuiscono a renderli inutilizzabili per la maggior parte del tempo, il servizio di car sharing continua a far breccia nelle abitudini dei romani che non rinunciano al volante, incentivato anche da qualche promozione e agevolazione.

Promozioni come quella natalizia appena terminata e avolazioni come quella appena rinnovata per il 2015 a chi rottama la propria auto, dispensate dal Car Sharing Roma a flusso libero di Agenzia per la Mobilità.

Incentivo promosso dal Ministero dell'Ambiente, rivolto ai residenti di Roma e provincia, intestatari (o cointestatari) di automobili immatricolate fino al 31 dicembre 2005 (comprese le Euro 3), alimentate a benzina o gasolio, quelle “bi-fuel”, a gpl o metano immatricolate fino al 31 dicembre 2002, che decidono di rottamarle scegliendo l’auto condivisa.

La rottamazione deve essere avvenuta al massimo due anni prima della data di presentazione della domanda per gli incentivi.

Offerta che offre la possibilità di usufruire di un bonus di 600 euro sull’utilizzo chilometrico per un periodo massimo di 2 anni dalla data di attivazione dell'abbonamento; l’abbonamento gratuito per il primo anno di iscrizione al servizio car sharing, con il 50 per cento di sconto per il secondo anno.


    Per ottenere il bonus è necessario inviare con raccomandata A/R i seguenti documenti, insieme a quanto richiesto per l'iscrizione al Car Sharing Roma:

    - copia di un documento di identità valido, comprovante la residenza;
    - copia del codice fiscale;
    - copia della carta di circolazione del veicolo rottamato;
    - foglio complementare o certificato di proprietà del veicolo;
    - certificato di rottamazione del veicolo in originale;
    - domanda di accesso ai contributi;
    - dichiarazione di impegno da parte del cittadino a comunicare ad ICS l'eventuale acquisto di un altro veicolo (fino al termine temporale di due anni). Nel caso di riacquisto il contributo sarà revocato;
    - questionario compilato.

    Il regolamento per ottenere gli incentivi per la rottamazione si può scaricare online.

Questo si aggiunge ai vantaggi di usufruire di un servizio che offre la scelta tra diversi modelli di auto (la nuova 500, la Grande Punto, il Doblò, la Multipla per lavorare e la Punto), con le quali entrare nelle Zone a Traffico Limitato senza rischiare la multa, girare quando c'è il blocco del traffico e parcheggiare gratis nelle strisce blu.

ITALY-CAR SHARING-ELECTRIC-CITROEN

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail