Il Circo Massimo si rifà il look: nel 2013 apre l'area archeologica a pagamento


Tra circa un anno e mezzo a Roma nascerà una nuova area archeologica a pagamento. Si tratta di quella del Circo Massimo, oggetto di un intervento conservativo e di valorizzazione che va avanti dall'inizio del 2010.

Il progetto del nuovo Circo Massimo è stato svelato durante un sopralluogo al cantiere, ieri. Per ora le uniche novità visibili riguardano la realizzazione della nuova terrazza panoramica davanti alla torretta medievale della Moletta e l'istallazione di una cancellata in ferro battuto all'inglese che delimita i confini del Circo con la strada trafficata e che separa la zona archeologica da quella libera dove si tengono concerti ed eventi.

La novità più grossa è proprio questa divisione che, a metà 2013, permetterà la creazione di un'area archeologica tutelata, con tanto di biglietteria, aperta al pubblico ma accessibile solo a pagamento. L'altra parte del circo, circa 3/4 di superficie totale, resterà libera e continuerà ad ospitare eventi e concerti.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: