Carnevale a Roma 2015: la festa in maschera per le vie e le piazze della città eterna

Aspettando il Carnevale Romano 2015, pronto a sfilare per le vie e le piazze della città eterna con tradizioni rivedute e corrette

L'inverno romano che non si fa mancare eventi di ogni genere, per scaldare genti di tutti i paesi in visita nella città eterna 365 giorni all'anno, ha appena salutato le feste di Natale ma già pensa a Carnevale.

Un “Carnevale Romano” al passo con i tempi che cambiano ma attento alla ri-scoperta di una tradizione antica resa celebre da pittori, scrittori e musicisti del XVIII° e del XIX° secolo.

Un appuntamento di portata europea, affievolito nell'ultimo secolo ma tornato in auge con il "Gran Carnevale Romano” promosso dal Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione e Comitato per il Carnevale di Roma, sin dal 2003.

Artists perform during a carnival parade

Il Carnevale 2015 di Roma che dalla domenica di Settuagesima a Martedì Grasso, da sabto 7 a martedì 17 febbraio, è pronto a riportare arte equestre e fuochi, commedia dell’arte e concerti, artisti di strada e animazione, parate di "carri allegorici" e mostre, dal centro storico alla periferia, dai Fori Imperiali a Piazza Vittorio, da Piazza del Popolo, dove aveva origine la Corsa dei Berberi a Via Tiburtina, passando per Testaccio.

Un nuovo appuntamento con il carnevale romano e del mondo, quello medievale e hip pop, live e in bicicletta, insieme a feste in maschera, stelle filanti, frappe e castagnole, in qualche caso attente anche alla linea e all'ambiente che, dopo l'Unità d’Italia e a Giuseppe Verdi, dedica la sua settima edizione alle celebrazioni della regina Cristina di Svezia, in occasione del 360° anniversario dal suo ingresso a Roma da Porta Flaminia.

La festa di una tradizione che si inaugura sabato 7 febbraio alle 10.30, con una mostra fotografica delle passate edizioni allestita nella Biblioteca Angelica e l'History Talk 'Cristina di Svezia e il Carnevale romano', seguito dal seminario internazionale Cristina di Svezia e le scienze, presso l’Istituto Svedese di Studi Classici a Roma, giovedì 12 febbraio.

Sempre per giovedì grasso, la celebre maschera romana inventata da Manuel Fiorentino porta Il Generale Mannaggia La Rocca (scritto e diretto da Leonardo Petrillo) nel cortile di Palazzo Braschi, dalle ore 15.00 e alle 17.00, mentre giovedì 12, sabato 14 e domenica 15, dalle ore 16.00 piazza Navona sarà animata dal Teatrino dei Burattini di Manuel Pernazza, ambasciatore di Pulcinella nel mondo, accompagnato dalla musica di Riccardo Pugliese.

Domenica 15 alle 17.00, la Galleria Nazionale d’Arte Antica in Palazzo Corsini ospita il concerto d’archi dell’Accademia Nova con i musicisti del M° Fernando Lepri che a partire dalle 15,30 si esibiranno nella varie sale del Museo offrendo ai visitatori l’ascolto della musica barocca circondati dalla bellezza dell’antica dimora di Cristina di Svezia e dei capolavori d’arte lì custoditi.

Martedì 17 febbraio, sbandieratori, tamburini e gruppi storici, sin dalle ore 15.00, intratterranno il pubblico richiamato a piazza del Popolo dalla Gran Sfilata equestre coordinata da Alessandro Salari per l’Accademia del Teatro Equestre, che parte alle ore 16.00 con oltre 100 cavalli, carrozze, figuranti in costume, artisti equestri, gruppi storici, le rappresentanze buttere della regione, simbolo culturale e storico dell’equitazione da lavoro del nostro Paese, e i corpi militari che hanno dato lustro alla storia della cavalleria italiana, come la fanfara a cavallo del Reggimento Lancieri di Montebello (8°), il 4° Reggimento Carabinieri a cavallo, la Polizia di Stato a cavallo e il Corpo Forestale dello Stato.

Un sfilata seguita dalla distribuzione gratuita delle fontane falistranti, a rievocare la tradizionale Festa dei moccoletti, che chiude il Carnevale la sera del martedì grasso, insieme alle coreografie di fuochi d’artificio barocchi del Gruppo IX Invicta, mentre dalle ore 21.00 la festa si sposta dalla piazza a Palazzo Corsini, per la primissima europea dello spettacolo teatrale 'Cristina di Svezia Regina a Roma', con la direzione artistica di Francesca Barbi Marinetti, interpreti Maria Rosaria Omaggio, Alessandro Benvenuti e Viola Pornaro, con le musiche del repertorio barocco a cura di Pierluigi Pietroniro. La regia è di Francesco Sala.

L’iniziativa è finalizzata al restauro del Ritratto di Cristina di Svezia di Justus Van Egmont custodito nel Museo. Al termine si terrà un Ricevimento in costume con un dinner buffet del Margutta RistorArte con i vini offerti dall’azienda agricola Casale del Giglio.

Non solo un pugno di coriandoli e festicciole mascherate ma il carrozzone del Carnevale Romano al completo, pronto a sfilare per le vie e le piazze della città eterna con parate in grande stile e costumi d’epoca, gran balli e fuochi d’artificio, insieme a tradizioni rivedute e corrette, e quel futuro della festa antica, che sta a cuore alla metropoli di domani e ancora di più a quella di oggi.

Artists perform during a carnival parade

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail