Derby Roma-Lazio: polizia e carabinieri a gestire il traffico in mancanza dei vigili

Aspettando il prossimo Derby tra Roma e Lazio con il piano B, in caso di assenteismo dei caschi bianchi a dirigere il traffico nella zona dello Stadio Olimpico.

La città eterna come le sue contraddizioni, è passata al nuovo anno senza smettere di fare i conti con malori e malumori di quello vecchio, e mentre l'ex super poliziotto Raffaele Clemente, prosegue le indagini sull'assenteismo dei caschi bianchi nella notte di Capodanno, il calendario dei prossimi eventi messi a rischio dal clima a dir poco teso tra sindacati e amministrazione, si sposta sugli straordinari che i vigili dovrebbero fare per coprire il bisogno di giornate come oggi, con la festa dell'epifania e su quelli richiesti dal derby di domenica 11 gennaio 2015.

Il rischio di replica dell'ammutinamento che sembra aver lasciato a casa più dell'80% degli agenti della polizia municipale a Capodanno, tra affetti da malattie, ricorsi alla legge 104 e donazioni del sangue, che in effetti tra le ragioni sembra l'unica a stonare mentre mezza Italia sta male (compresa la sottoscritta), al centro delle indagini degli 007 del Campidoglio e a quanto pare di 'conti' ancora poco attendibili, e la tensione che monta tra i sindacati della polizia locale e l'amministrazione per il salario accessorio, sembra infatti aver fatto scattare già il classico piano B per i prossimi eventi.

In particolare, se il derby tra Roma e Lazio giocato domenica prossima, non potesse contare sul numero di vigili urbani adeguati a tenere sotto controllo il traffico nella zona dell'Olimpico, insieme alla situazione sempre a rischio, potrebbero provvedere a farlo carabinieri e poliziotti, come accaduto lo scorso 23 novembre a Milano, in occasione della stracittadina della Madunina.

Domenica dalle ore 10.48 alle 18 sono stati chiamati in servizio nei pressi dello stadio Olimpico circa 250 agenti che il rifiuto degli straordinari da parte degli altri rischia di lasciare poco controllo al resto della città, dai parchi ai mercati domenicali, da Villa Borghese a Porta Portese, salvo incidenti ecc.

La decisione per ora è rimandata a dopo le feste, quando sul tavolo per l'ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura non ci saranno più le briciole di pandoro e panettone, ma il numero di agenti da mettere in campo e i divieti da prefigurare ai tifosi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail