Addio a Pino Daniele, morto al Sant'Eugenio di Roma

Pino Daniele è morto, stroncato da un infarto mentre era nella sua casa in Toscana

Pino Daniele


Napoli è sconvolta dalla notizia che ha svegliato tutti questa mattina, Roma è senza parole per l’arrivo notturno in ospedale di uno dei cantautori più amati di Italia. Pino Daniele è morto ed inutile è stata la corsa al Sant’Eugenio dove è spirato e dove ancora si trova la sua salma. Il cuore non lo aveva mai accompagnato e con l’amico Massimo Troisi, scomparso pure lui troppo presto, condivideva seri problemi cardiaci tenuti però sotto controllo. Poche ore fa, però, mentre si trovava nella sua casa in Toscana di ritorno da Courmayeur dove aveva tenuto il concerto di Capodanno, si è sentito male e un infarto se l’è portato via a soli 59 anni.

Nel nosocomio è arrivato in condizioni disperate e i medici sapevano che c’era ben poco da fare. Seguito dal cardiologo del Sant'Eugenio Achille Gaspardone, nessun intervento umano è stato in grado di salvargli la vita. Oggi la musica è in lutto e anche buona parte degli italiani, provati già dalla recente scomparsa di un altro Pino, il raffinato cantautore Mango. Attualmente Daniele si trova nella camera mortuaria dell’ospedale dove l’ingresso non è consentito ai tanti fan assiepati all’esterno. All’interno solo i familiari increduli e disperati, come la figlia Sara che è riuscita a dire ai giornalisti solo: “E’ un momento terribile”.

I funerali saranno celebrati mercoledì 7 gennaio, alle ore 12.00 presso il Santuario della Madonna del Divino Amore a Castel di Leva (via del Santuario 10, Roma - nei pressi di via Ardeatina), in forma pubblica.

  • shares
  • Mail