In Galleria Sordi alla caccia di regali e di spazio

La Galleria Sordi sotto Natale

Ok, le decorazioni sono belle, le luminarie sui soffitti abbaglianti, l'albero finto nella palla di vetro con la neve che turbina una genialata. Ma sbaglio o è diventato molto difficile anche solamente "passare" per la Galleria Albero Sordi?

Soprattutto entrando (o uscendo) dal lato Trevi, quello su via dei Sabini. Lo spazio concesso ai passanti è diventato veramente esiguo. Il bar caffè barca non solo si è allargato ma ha anche pensato bene di recintare parte del suo perimetro con i classici vasoni di falso verde.

Il risultato, in queste giornate faticose di shopping costituzionale (nel senso di diritto-dovere ai regali di Natale) sono due lunghe file indiane di pedoni nervosi e scontrosi. Che poi magari qualcuno vorrebbe solo approfittare della galleria per tagliare il traffico al coperto e al caldo. Come dovrebbe funzionare in una città normale. Che non può essere la nostra.

La Galleria Sordi sotto Natale
La Galleria Sordi sotto Natale
La Galleria Sordi sotto Natale
La Galleria Sordi sotto Natale

La Galleria Sordi sotto Natale
La Galleria Sordi sotto Natale
La Galleria Sordi sotto Natale

  • shares
  • Mail