Prima neve ai Castelli Romani, freddo gelido nella Capitale

Neve e gelo hanno raggiunto i Castelli Romani mentre Roma si gode il sole schiaffeggiata da vento gelido sino al 1 gennaio 2015 con allerta meteo.

Il freddo è arrivato, gelido e pungente anche sotto il sole abbagliante, grazie anche al fatto che la neve dopo aver raggiunto i campi sciistici sull'Appennino Laziale, da Terminillo a Monte Livata, da Campo Staffi a Campocatino, dove la coltre ha toccato anche i trenta centimetri, si è avvicinata a Roma.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Dopo aver imbiancato le località montane della provincia sopra i 1000 metri, l'alba di domenica 28 dicembre ha portato i primi fiocchi di neve della stagione anche sui Castelli Romani, a partire dai 450 metri di quota, dai Pratoni del Vivaro a Monte Cavo, nei pressi di Rocca di Papa, con accumuli a partire dai 650 metri di quota (nella foto a seguire di Roberto Verrelli).

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));


L'arrivo dell'aria fredda ha determinato un consistente calo termico, portando le minime della notte dai -1,8°C di Rocca Priora, e -0,8°C di Rocca di Papa fino ai +3,1°C di Velletri.
Un clima freddo che si estende inevitabilmente anche su Roma, dove le minime notturne sono scese attorno ai +3°C, ma con l'effetto del vento ( Wind Chill) sembra anche peggio.

Un clima decisamente invernale, con campo barico in deciso aumento, fino a 1022 hPa, e correnti secche settentrionali che favoriranno una bella giornata di sole su Roma e Castelli per l'intero arco della giornata di oggi, lunedì 29 dicembre 2014.

Da segnalare solo innocui addensamenti a ridosso dell'Appennino e settori orientali, venti moderati a tratti tesi da Nord-Nordest con temperature in diffusa sensibile flessione, massime in pianura non oltre i +6/+7°C, mentre sui Castelli faticheranno a superare lo zero sulle Rocche, con possibile giornata di ghiaccio.

Per domani, 30 dicembre, e soprattutto il 31 dicembre 2014 e 1 gennaio 2015, il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento di Protezione Civile ha emesso un Avviso di condizioni meteorologiche avverse, con indicazione che dalle prime ore di domani, e per le successive 36-48 ore, si prevedono sul Lazio

'venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali, accompagnati da mareggiate lungo le coste esposte. Si prevedono, inoltre, nevicate in estensione ai settori orientali della regione, con accumuli al suolo da deboli a moderati’.

Il Centro Funzionale Regionale ha emesso una preallerta per vento su tutte le zone e una preallerta per neve su Appennino Rieti, Aniene e Bacino del Liri. La Sala Operativa Permanente della Regione Lazio ha emesso l’Allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza e ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Regionale al numero 803.555.

In previsione dell'abbassamento delle temperature, per i prossimi giorni la Protezione Civile ha distribuito anche 1.000 tonnellate di sale ai diversi municipi, da utilizzare in caso di ghiaccio sulle strade di scorrimento, anche se per ora io lo getterei dietro le spalle, azzardando un gesto scaramantico.

  • shares
  • Mail