Fotografandoci: 60 anni di vita italiana con l'Ansa

Fotografandoci al Vittoriano

Ieri abbiamo fatto appena in tempo. Praticamente gli ultimi. Nel complesso del Vittoriano, scendendo dal tetto al piano terra (per certi versi olfattivi ci verrebbe da dire dal cielo alle fogne) siamo andati a curiosare nella mostra, del tutto gratuita, "Fotografandoci – 60 anni di vita italiana nelle immagini ANSA".

E abbiamo fatto bene. Per tutti coloro che se la sono persa c'è 06blog a farvi sfogliare le foto della più grande agenzia di stampa del Paese. Una suggestiva esposizione che racconta gli ultimi 60 anni di storia d’Italia attraverso immagini dei fotografi Ansa. Veri e propri momenti di storia, a volte tragica, spesso drammatica ma altre volte gioiosa e spensierata. Di certo immortale.

Il percorso si snoda dagli anni Quaranta ad oggi, attraverso una selezione di scatti fra gli oltre 4 milioni di quelli conservati negli archivi Ansa. C'è un grande omaggio ai grandi personaggi del cinema, italiano e americano (a Roma). Ma ci sono anche tanti momenti di gloria sportiva. Ovviamente la cronaca nera, i casi eclatanti di una Italia spesso insagunata e vittima.

Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano

E poi la politica, le svolte storiche, democratiche e di costume. Ognuno ha le sue foto preferite, i suoi momenti magici che sente rivivere in un celebre scatto. Io resto sempre stordito dal mitico scatto dopo il goal di Rivera a Mexico 70. Una foto perfetta. Sembra finta. Sembra un film.

Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano

Assolutamente da rivalutare quella di Miss Italia 1979, a Viareggio. Certe immagini anticipano la Storia. Ho sorriso invidiando la Roma povera e romantica davanti alla foto dei ragazzini di Trevi, 1952, e penso al nostro squallido caso D'Artagnan. Vorrei farmi un caffè con Annarella in quella cucina, e m'innamoro ancora di Ava Gardner.

Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano

Mi vengono i brividi per gli anni di piombo ma quello che mi colpisce di più è che quando arrivo ai giorni nostri o alle foto della mia giovniezza, quindi a colori, si perde quel sapore epico dello scatto unico. Dell'attimo eterno eternato. Da un solo fotogramma. E voi? Quali sono le vostre preferite?

Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano
Fotografandoci al Vittoriano

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: