Tommasino, er gatto più ricco der monno

tommasino gatto milionario

A Roma ci eravamo abituati a Romeo, er mejo der Colosseo, il re randagio degli Aristogatti. Ma ora impareremo a salutare Tommasino, che diventa il gatto più ricco del mondo.

La sua storia è meglio di quella di un cartone animato. Abbandonato per strada subito dopo la nascita, il micio è stato ritrovato dalla signora Assunta C., classe 1917, originaria di Potenza ma da decenni trapiantata nella capitale. La signora rimasta senza parenti si è tanto trovata bene per l'affettuosa compagnia del suo amico felino che ha deciso di nominarlo, due anni fa, unico erede del suo patrimonio.

Qualche giorno fa la donna (94 anni) è morta, ed il suo curioso testamento olografo è diventato operativo: Tommasino è diventato così proprietario di una villa all'Olgiata, di due appartamenti a Roma e Milano, di diversi conti correnti bancari e di alcuni terreni in Calabria per un valore stimato complessivamente intorno ai 10 milioni di euro.

Gli esecutori testamentari, avv. Marco Angelozzi, Anna Orecchioni e Giacinto Canzona, hanno istituito un legato a favore della persona che sarebbe divenuta curatrice dell'ingente patrimonio con il perentorio onere di occuparsi del gatto Tommaso e, successivamente alla dipartita del fortunato animale domestico, degli altri animali abbandonati.

Dopo oltre un anno di ricerche, nel Maggio 2011 è stata scelta la personale infermiera professionale, Stefania (48 anni), romana, dell'anziana donna. Ora Stefania, anche'ella amante degli animali e che ospita parecchi nella sua casa fuori città, porterà a casa, insieme a Tommasino, la fortunata eredità...

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: