Piano Neve a Roma: aspetta il gelido inverno 2015 e le emergenze

Roma aspetta il gelido inverno con il Piano Neve per far fronte ad ogni emergenza.

L'inverno freddo, già paventato da tempo, ha già esteso i suoi primi gelidi abbracci anche su Roma, mentre le previsioni meteo del Belpaese si preparano ad un Natale e Capodanno con freddo e neve, attesa con la sciabolata artica del terribile ciclone Ivan.

Senza raccogliere gli allarmismi scatenati da venti gelidi in arrivo da Nord e Nordest responsabili di bassa pressione sul Mediterraneo e peggioramento del tempo su gran parte d'Italia, con pioggia diffusa e neve fino a quote bassissime, se non in pianura, che restano TENDENZE NON CERTEZZE, come di consueto la Protezione Civile di Roma Capitale ha già presentato ai Municipi il Piano Neve pronto ad affrontare qualsiasi Emergenza (almeno speriamo).

The symbol of Rome, the Capitoline wolf,

Un Piano Neve che scatta con l'abbassamento delle temperature, quindi anche in caso di grande freddo, ghiaccio, neve con conseguente formazione di ghiaccio che ha già fatto la sua presenza nel Lazio, ma per essere efficiente ha bisogno di coordinare risorse ed energie di più soggetti.

Un ruolo svolto dal Coc, Centro operativo comunale per la coordinazione del sistema capitolino, di strutture esterne e municipalizzate, come Atac, Ama e Simu, o di Trenitalia per le emergenze sul territorio capitolino, insieme a diverse organizzazioni di volontariato che vanno maggiormente messe in rete con i Municipi, tramite una mappatura effettuata dalla Protezione Civile stessa.

Un lavoro che richiede preparazione e a quanto pare avrà un'esercitazione, come precisato da Cristina d'Angelo, neo direttore della Protezione Civile

"La Protezione Civile è una grande macchina che coinvolge più soggetti che chiaramente vanno coordinati, per questo abbiamo pensato di fare anche una esercitazione, affinché tra le varie strutture coinvolte si instauri un linguaggio e un modo di procedere automatico e certo per il bene dei cittadini".

Fondamentale quindi anche il rapporto con i Municipi che svolgono il ruolo di 'unità di crisi locale', presieduta dal presidente del Municipio stesso e coordinata dal direttore e dalla Polizia Municipale, ai quali il piano è stato presentato dal direttore della Protezione Civile e l'assessore all'Ambiente di Roma Capitale Estella Marino, che ha tenuto a precisare come

"In queste situazioni anche il Municipio è elemento centrale della gestione delle emergenze e deve essere sempre coinvolto e presente per la conoscenza che ha del territorio e dei suoi bisogni".

Per ora la Neve a Roma si trova solo nei globi di neve dei souvenir, e con la consapevolezza di avere ancora qualche sacco di sale da parte, invito comunque tutti a controllare sempre le nostre previsioni meteo, ricordando che ogni volta che vi recate fuori porta, sino al 15 aprile 2015, lungo alcune strade provinciali (che trovate elencate nella nostra segnalazione) vige l'obbligo di usare pneumatici da neve o catene.

  • shares
  • Mail