Capodanno 2015 a Roma: Swing Circus Vintage Party e fuochi d'artificio ai Fori Imperiali

Aspettando Capodanno 2015 a Roma, con la festa vintage e i fuochi d'artificio ai Fori Imperiali.

Il conto alla rovescia è già iniziato per prepararsi a buttare di sotto le cose brutte di questo catastrofico 2014, anche se non manca chi gioca già con i botti illegali che ogni anno rovinano il nuovo anno a parecchi. Fuochi d'artificio sempre rischiosi, come quelli venduti senza autorizzazione dal titolare cinese 28enne di un negozio di casalinghi a San Giovanni, beccato durante uno dei recenti controlli effettuati a tappetto dagli agenti addetti alla sicurezza di Roma (poliziotti in questo caso).

Oltretutto, per gli appassionati di fuori d'artificio, ci sono sempre quelli pronti a illuminare il cielo sopra i Fori Imperiali (pedonali per tutto e tutti sino alla Befana), all'ombra del Colosseo e la Roma Imperiale che 'di manine ne ha già fatte zompare anche troppe'.

Fiori di fuoco sui Fori a mezzanotte in punto, per festeggiare il Capodanno 2015 a Roma con le sfumature vintage del collettivo romano di Swing Circus, già visto sfilare sul Red Carpet del Festival Internazionale del Film di Roma, e un viaggio musicale dagli anni ’30 e i ’60, con un palcoscenico a largo Corrado Ricci e all’Altare della Patria, orchestre, dj, ballerini di Lindy Hop (la danza swing), danzatori professionisti, i clown del gruppo “Patatrak professionisti del Kaos!” per i più piccoli e marching band che sfila nei dintorni dei Fori per tutti, mentre le facciate dei palazzi storici si animano con le immagini di repertorio della Swing Era.

Uno Swing Circus Vintage Party con tanto di "cerimoniere", il cantautore swing Piji che, dalle ore 20 alle 22, apre le danze in strada con il sestetto itinerante della Vacuna’s Jazz Band, e la street parade sulle note creole di King Oliver e Louis Armstrong, brani della tradizione "Street" della Storyville proibizionista.

Sui due palcoscenici, i dj set 100% swing con Duke Dj, Lucie Q Djette e social dance di ballerini di lindy hop che coinvolgono nel ballo i passanti.

Alle 22 partono i live sui palcoscenici: all’Altare della Patria, l’orchestra Operaia di Massimo Nunzi suona grandi classici dello swing, del rhythm & blues, del soul, fino al funky e al rock’n’roll; i performer della Compagnia Opificio in Movimento, diretti e coreografati da Diana Florindi, danzano sulle musiche dell’orchestra. La Swing Valley Band di Giorgio Cùscito si esibisce, invece, sul palco di largo Corrado Ricci con un repertorio di grandi classici del jazz più popolare degli Anni ’30 e ’40, ricreando nel contesto urbano l'epoca d'oro delle ballroom swing, mentre i ballerini di Lindy Hop ripropongono i balli dell’epoca.

Il tutto a due passi dal concerto al Circo Massimo in compagnia dei Subsonica Daddy G dei Massive Attack, Spiritual Front, Gemitaiz & Madman e Mannarino.

Per i 'precisini', segue il programma dettagliato

Fuochi-dartificio-sui-Fori-Imperiali

ore 20.00
sui due palchi
pre show: musica con dj set e ballerini + marching band (itinerario tbd) area bambini (di fronte al foro traiano): clown del gruppo patatrak professionisti del kaos!

ore 22.00
palco altare della patria: concerto orchestra operaia
palco largo corrado ricci: concerto swing valley band

mezzanotte
fuochi d’artificio
ballerini danzano tra gli spettatori con stelle filanti, coriandoli, bolle di sapone e stelline di capodanno

ore 00:30
concerti sui due main stage

ore 01:30
dance all night long musica con dj-set fino a chiusura (alle 2) con lucieq djette e dukedj alla console con sonorità swing, funky, soul, revival Anni ‘60 ed electroswing.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail