Passeggiate Romane: Natale in Centro con Toccata & fuga

Per respirare un po’ di Roma da cartolina, per sbirciare il bagliore di quella che “si mette in luce”, o anche solo per tenere i piedi in terra e la testa tra le nuvole, da oggi alla fine delle feste di Natale saranno in pochi a non concedersi una passeggiata romana per le vie del centro.

Non un semplice tour lungo le vie dello shopping delle grandi firme inaccessibili e i viottoli delle botteghe che resistono alla crisi, ma un viaggio nel tempo che cambia tutto, anche il sapore di certe cose, delle feste, ma non il piacere di andare alla ricerca dei piccoli tesori della nostra città eterna e stratificata, custodita in musei, chiese, vicoli e piazze.

È proprio in piazza del Popolo, ai piedi del Pincio, con un occhio a Santa Maria del Popolo che ospita i 100 Presepi, uno alle chiese gemelle ai poli del Tridente, e le orecchie allo scroscio dell’acqua delle fontane, che oggi arie e atmosfere musicali offrono una Toccata & Fuga degna di una sosta.

In realtà solo la prima tappa della nota kermesse musicale, che spazia da Nessun dorma dalla “Turandot” di Giacomo Piccini al balletto di Manuel Paruccini, per riempire di ritmi suggestivi la piazza e le fughe lungo il tridente di via del Corso, via del Babuino e via di Ripetta.

Una kermesse itinerante e gratuita che replica lunedì 12,19, 26 dicembre e 2 gennaio 2012, alle 18, nella Piazza di Spagna già piena di svolazzanti Fate delle Nevi e in caso di pioggia nella Galleria Alberto Sordi, lunedì 19 dicembre alle 11 anche nel carcere romano di Rebibbia con un repertorio dedicato al Natale, ma questo appuntamento tutto sommato è poco da invidiare.

  • shares
  • Mail