Romanorum: il romano spiegato ai romani. "Sparagna, sparagna, arriva er gatto e se lo magna"

Romanorum: il romano spiegato ai romani. \"Sparagna, sparagna, arriva er gatto e se lo magna\"

Goderecci e, allo stesso tempo, pronti a chiudere la 'saccoccia', i romani sono stati abituati nei secoli a dover fronteggiare sia fasti che miserie. Dai lussi della Roma papalina alle borgate nate nel dopoguerra, la Capitale ha visto alternarsi (e più spesso convivere) situazioni di indigenza e sperperi sconsiderati.

Da qui arriva il detto che vi raccontiamo in questa puntata di Romanorum: "Sparagna, sparagna, arriva er gatto e se lo magna". L'immagine del felino che ruba ciò che è stato messo da parte (sparagnato, 'risparmiato' - appunto) fa sorridere, ma il concetto è chiaro. Accumulare beni (cibo, denaro o altro) troppo a lungo, può portare a vederseli sottrarre tutti in una volta. L'avidità è sempre mal vista (e non solo dal cinismo capitolino).

  • shares
  • Mail