Tassisti abusivi: continuano le aggressioni, stavolta vittima un vigile urbano

I tassisti non riescono a darsi pace, e non solo quelli regolari (protagonisti di molte storie che vi abbiamo già raccontato). Stavolta a salire agli "onori della cronaca" sono stati i tassisti abusivi, quelli che appena metti il naso fuori dalla stazione quasi ti assaltano per chiederti se vuoi "un passaggio" (ci avrete sicuramente avuto a che fare). Una abitudine che non piace molto alle forze dell'ordine, che viene considerata illegale e viene combattuta: peccato che questa cosa, agli abusivi, non piaccia.

A rimetterci è stata così la comandante del Gruppo pronto intervento traffico di Roma, Raffaella Modafferi, aggredita ieri all'esterno del suo ufficio sull'Ostiense da un gruppo di tassisti irregolari, scontenti per il sequestro della propria auto. Una beffa, visto che ieri era l'8 marzo e si doveva festeggiare proprio l'impegno delle donne nel mondo del lavoro.

Fortunatamente la Modafferi se l'è cavata con poco, a parte qualche livido. "Nella gravità dell'episodio - ha dichiarato il comandante - posso solo provare grande soddisfazione per il lavoro che il mio gruppo ha svolto. Se in poco più di un mese siamo riusciti a togliere oltre venti macchine a chi, illegalmente, svolge questa professione, vuole dire che abbiamo raggiunto traguardi davvero importanti".

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: