Free social market di Roma: la spesa è gratis (se poi ne parli su Facebook)

C'era da restare un po' scettici, a leggere della possibilità di fare la spesa di alcuni prodotti di qualità, praticamente gratis (unica clausola recensirli sui social network). E invece...

Nasce nella Capitale il primo Free social market. Prima di parlarne dopo essere passata per uffici stampa e comunicati, ho deciso di farlo da utente (all'inizio moooolto scettica). Ed è andata bene.

Sull'esempio del Free Market danese arriva anche a Roma una rivoluzione nello shopping alimentare "social". Partiamo dall'inizio: il servizio mi garantisce la possibilità di avere, pagando un irrisorio abbonamento mensile, una bella scortina di prodotti di alta qualità, visionabili sul sito, di cui poi dovrò inserire una breve recensione su un social network a scelta fra twitter, facebook o instagram.

Per fare degli esempi dei prodotti disponibili (quelli che ho ordinato io): birre artigianali, cosmetici bio realizzati con ingredienti naturali al 98% (!) prodotti dolciari di laboratori artigianali, ma anche giochi per bambini di un marchio molto noto.

Dopo aver visionato l'elenco, devo pagare l'abbonamento (2.90 euro per il ritiro in sede, se no ci sono le spese di spedizione), scelgo liberamente 10 prodotti (ma ne ritirerò 13, perchè tre in più a sorpresa me li propone il servizio), e ordino. O con consegna a domicilio oppure ritiro in sede. E qui altro mio scetticismo: la "sede" non è un mercato, come mi ero immaginata ingenuamente, ma solo un ufficio, in una zona centrale di Roma, alle spalle di Cola di Rienzo.

birra-produzione

Lì potrò ritirare il prodotto quando me lo comunicheranno - ad ordine avvenuto - i titolari del Free social market. La sede è in via Tibullo, ed esiste (ho verificato inviando mia madre a parlare con la portiera del palazzo, prima di prenotare).

Quindi, verificato che non si tratta di una truffa, sono andata avanti: dopo il pagamento dell'abbonamento on line mi è stata data una settimana di tempo per ritirare i miei prodotti. Se avessi avuto problemi, mi è stato comunicato che sarebbe stato possibile concordare un'altra data.

Unica clausola del servizio (che per ora è attivo solo a Roma e Pescara): dovrò parlare dei prodotti acquistati su uno dei social network a cui sono iscritta, a scelta fra Facebook, twitter o Instagram, fotografando il prodotto (vanno bene anche i selfie) e scrivendoci su un breve commento.

Nel prossimo post, daremo la parola agli organizzatori, per saperne di più. Se avete domande, scrivetele nei commenti e glieli gireremo. Altre info su Freesocialmarket.it.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail