Natale e Befana senza i mercatini a piazza Navona? Speriamo!

Gli ambulanti non hanno ritirato le concessioni. Potrebbe saltare tutto per il tradizionale mercatino a piazza Navona. E noi esultiamo!

mercatini-navona05


Certo che a Roma sta succedendo proprio di tutto. Inutile aggiungere che come già ci capitò per altre pararivoluzioni, per ora speriamo solo che tale terremoto serva a liberare almeno in parte questa povera città.

L'ultima "bomba" arriva da piazza Navona. Il Natale, ad oggi, sarà senza la festa della Befana. Gli ambulanti (quasi tutti nelle mani del solito clan) hanno partecipato al bando indetto dal municipio I ma non si sono presentati a ritirare la concessione.

Nessuno di loro, 60 ambulanti, eccetto gli "esterni, i 12spettacoli viaggianti, si è recato al primo parlamentino. L'ennesimo ricatto all'amministrazione, l'ennesima prepotenza di questi sciacalli che vogliono prendersi tutta Roma.

Pretendono che il Tar annulli la gara e si torni ai 115 banchi. Bancarelle orrende, ricolme di chincaglieria cinese, zozzerie da mangiare, giochi osceni a deturpare la piazza. Mentre in tutto il mondo si fanno splendidi mercatini di Natale.

La presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi aveva quindi provato a fermare tale deriva, limitando a 72 (60 + 12 spettacoli viaggianti) il numero delle bancarelle (da 112 che erano). Ora ha dichiarato:


"Ci siamo impegnati a fare un bando che non veniva fatto da oltre dieci anni è una questione di legalità, di rispetto delle regole. Non ci immaginavamo tanto".

Ma noi sì. Tenga duro presidente. Non si faccia intimidire. I veri romani sono con lei.

  • shares
  • Mail