La settimana dei Municipi: verde superstar


Voglia di verde, di relax nella natura e soprattutto di ecologia, questa settimana, per i romani. Prima di parlare di questo, però, è d’obbligo rendere conto della nuova puntata del serial ‘Roma Capitale’ che è andata in onda lunedì, quando in programma c’era la prima riunione del Consiglio dei ministri del governo Monti che aveva all’ordine del giorno proprio il decreto attuativo sulla nostra città.

Per quel che interessa i Municipi, come sappiamo, l’approvazione del decreto, che ora passerà al vaglio del Parlamento, significa procedere verso l’accorpamento di essi, nelle modalità ormai note, per un numero totale non superiore a 15, favorendone, così, l’autonomia amministrativa e finanziaria.

Secondo l’Aduc, però, 15 Municipi sono ancora troppi, perché essi implicano 375 consiglieri municipali, 15 presidenti di Giunta, 15 presidenti di Consiglio municipale, 60 assessori e 90 commissioni con i relativi presidenti. Contro l’Aduc, infine, si è scagliata la destra sociale capitolina, sostenendo che Roma è una città molto grande, variegata e quindi difficile da amministrare altrimenti.

Detto ciò, veniamo all’ambiente: grazie alla nuova iniziativa dell’Ama ‘Ri-leggo’, realizzata in collaborazione con l’associazione Hola e il patrocinio di Biblioteche di Roma, i libri usati tornano a nuova vita: avete tempo ancora fino a domenica per portare i vostri (ad esclusione di quelli scolastici) in uno dei 12 punti di raccolta o dei 113 centri mobili dislocati in 15 Municipi. L’iniziativa nasce in seno alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti.

E proprio per progetti su attività di riciclo e tutela ambientale è stato premiato in sede europea il Municipio IV che ha dato vita a ‘Imparare giocando’, ‘Prevenire l’ambiente’ e ‘Riciquattro’: iniziative che il municipio più popoloso di Roma rivolge in maniera particolare ai più piccoli, per educarli all’ecologia. Proprio in questo territorio, eccellenza nel campo della raccolta differenziata, a dicembre saranno sguinzagliati gli accertatori dell’Ama per scovare chi ancora non differenzia nel quartiere.

Con lo stesso spirito e l’impegno di Legambiente, si è svolta a Roma la Festa dell’Albero, ormai giunta alla sua 17ª edizione, che si pone l’obiettivo della riqualificazione delle aree degradate e del rinfoltimento di parchi e giardini con nuove specie arboree. L’obiettivo specifico di quest’anno è la piantumazione di una ventina di nuovi alberi nel parchetto Feronia, Municipio V.

Intanto anche l’area verde di proprietà comunale compresa tra i quartieri di Mostacciano, Torrino e Poggio del Torrino, Municipio XII, è stata riqualificata, mentre si avvia una riflessione sulle prossime domeniche ecologiche. Si auspica, infatti, che siano stanziati abbastanza fondi per far partecipare anche i Municipi, così da renderle non solo occasioni di festa per il centro storico, ma anche per le periferie.

In fondo sempre di ambiente vivibile si tratta, quando parliamo di affissioni abusive, tema che 06 ha letteralmente sposato. Siamo lieti di comunicare che la campagna di rimozione di oltre mille cartelloni abusivi è iniziata dal Municipio XI, in piazza Meucci, e proseguirà prima nell’area di viale Marconi, Municipio XV, e poi per un paio di mesi in diverse zone, mantenute segrete per motivi di riservatezza. Contemporaneamente, nell’ambito del Piano regolatore generale delle affissioni, parte il censimento degli impianti in via sperimentale nei Municipi II e IV.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail