Presepe a Roma: aspettando Natale 2011 con Heidi tra caprette e pecorelle

Sheep_Kris Haamer

La mia passione per le pecore nere e per gli ovini in generale, ha origini lontane e molto sentimentali legate all’infanzia con mia nonna, passata a canticchiare Heidi ricordando pecorelle e caprette che lei portava al pascolo da bambina.

Animaletti lanosi e racconti del paesello montano, che ogni anno aspettando Natale tornavano i protagonisti più numerosi dello spirito del presepe, allestito con ogni genere di materiale, personaggio e animale che mia nonna molto democraticamente mi lasciava condurre al cospetto della grotta, senza discriminazione per giocattoli e lavoretti handmade confezionati con sughero, cotone e stuzzicadenti.

Senza nonna ho perso il gusto di preparare il presepe ma non quello di curiosare nelle creazioni degli altri, e nella miriade di interpretazioni che stanno per tornare protagoniste della 36a edizione dei 100 Presepi, nelle Sale del Bramante di Santa Maria del Popolo da giovedì 25 novembre all’8 gennaio 2011, e del tour presepiale in città e fuori porta, che pur con qualche modifica seguirà le orme degli anni precedenti, dalle chiese a Piazza San Pietro, passando per il Museo del Presepio ai Fori Imperiali, o gli effetti speciali del Presepio Elettronico.

Del resto sono talmente curiosa che non mi dispiacerebbe sbirciare anche nelle vostre creazioni, nei ricordi e nelle preferenze presepiali che conservate gelosamente o avete lasciato riempire di polvere, da quelle più classiche a quelle più creative o bizzarre .. e se poi lo spazio dei commenti non basta e avete voglia di condividere foto e una bella storia di Natale, sarò lieta di dedicarvi uno spazio speciale. In questo caso però usate la mail cut-tiva@gmail.com.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: