Palazzi storici in vendita: nel Lazio e a Roma è un vero boom

La dimora che ha fatto da set a La Grande Bellezza, ma anche il Palazzo del Marchese del Grillo: quando storia e lusso si incontrano

Renato Guttuso e Marchese Grillo Roma salone e porte


C’è un settore nel campo immobiliare che, nonostante la crisi o forse proprio grazie a quella, sembra non risentire troppo della mancanza di facoltosi acquirenti. E’ quello dei palazzi storici, carichi di un passato importante e, il più delle volte antiche dimore di personaggi indimenticabili dell’arte, della cultura e dello spettacolo.

Tra il Lazio e Roma, in particolare, si moltiplicano le proposte di questo tipo, pubblicate in buona parte dal portale immobiliare.it con strutture vendute, quasi sempre, nel giro di poche settimane. Questo perché chi può contare su notevoli disponibilità economiche, giustamente, non vuole lasciarsi sfuggire occasioni irripetibili.

Come nel caso del Palazzo del Marchese del Grillo, proposto a 6,5 milioni di euro, di ben 500 metri quadrati che nel momento in cui scriviamo sembra essere già stato acquistato. A Orte, invece, ci si può ancora aggiudicare la Casa di Filoteo Alberini, considerato uno dei primi cineasta italiani che in molti ricordano, tra l’altro, come il produttore di Quo Vadis. E’ necessaria, però, una importante ristrutturazione, quindi il costo totale al momento è di 65 mila euro.

Per chi non si accontenta e cerca prestigio a tutti i costi oltre all’elegante di una “comune” residenza, c’è adesso disponibile un appartamento a Piazza Navona, che già di per sé è in grado di attirare l’interesse di molti. Si tratta, però, di quello che ha rappresentato parte del set del film La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino. Le grandi stanze da “Oscar” si trovano all’interno di Palazzo Pamphili in città, nel quale sono state girate le scene d’amore tra Jep Gambardella (interpretato da Toni Servillo) e Isabella Ferrari (che interpretava Orietta). La vendita è affidata a LuxuryEstate.com per 8,1 milioni di euro. Grande 500 metri quadrati, conserva perfettamente gli affreschi di Pietro Da Cortona.

Questo senza dimenticare, ovviamente, che è stato nei secoli dimora di papi e imperatori e rappresenta al meglio la Roma Barocca. Per finire, se avete il portafoglio straripante e la voglia di concludere un acquisto per la vita di una certa rilevanza, è ancora disponibile la villa di Castel Gandolfo, appartenuta ad Ettore Petrolini.

  • shares
  • Mail