EasyPark, l’App per pagare la sosta del parcheggio senza stress

Che cos’è, come funziona e, soprattutto, perché è l’App che in molti stavano aspettando


EasyPark-function-web



Pagare la sosta senza stressarsi dopo aver parcheggiato l’auto. Quante volte vi è capitato di dover cercare il modo per essere in regola per accorgersi poi di non avere le monetine o di non trovare subito il parcometro? Con EasyPark, invece, il problema è risolto perché con la nuovissima App il servizio è efficiente, non si paga alcun sovrapprezzo e si evitano le contravvenzioni.

Il sistema è davvero semplice da usare e con l’applicazione si può controllare lo stato delle soste dovunque ci si trovi. Basta collegarsi seguendo le istruzioni ed effettuando la login per scegliere il tempo in cui la vettura resterà posteggiata o prolungarla e pagare automaticamente.

Dopo essersi registrati si riceverà a casa la lettera di benvenuto e un foglio informativo con un adesivo dell’azienda che va sistemato sul parabrezza (che a Roma non è necessario!). Servirà per l’ausiliario del traffico, informato così del sistema che si sta usando. Nell’attesa se ne può scaricare uno temporaneo e iniziare la sosta.

Abbiamo intervistato l’Ing. Giovanni Laudicina, Country Manager Italia, che ci ha spiegato nei dettagli il sistema.

Come nasce il progetto e come è stato sviluppato?

EasyPark è il più importante gruppo internazionale nella gestione e nel pagamento della sosta tramite cellulare. Il nostro servizio viene quotidianamente utilizzato da oltre 500.000 utenti in 8 paesi europei (Austria, Danimarca, Finlandia, Germania, Norvegia, Spagna, Svezia ed Italia) ed in Australia. I dati confermano che il nostro business è in continua crescita: nel 2013, abbiamo registrato a livello mondiale, un numero soste pari a 7.163.000 (+ 25% rispetto al 2012), a Maggio 2014 abbiamo superato per la prima volta la soglia di 1 milione di transazione in un solo mese (+ 75% rispetto a Maggio 2013) e ad ottobre dovremmo superare 1.300.000 soste.

In Italia siamo operativi dal 2012 con l’acquisizione di Telepark, azienda che aveva già introdotto in molti comuni italiani il servizio di pagamento della sosta col cellulare. Grazie alla validità del servizio, testimoniata dai feedback positivi degli utilizzatori e ad un’incessante attività di miglioramento volta a soddisfare sempre più le esigenze di gestori, amministrazioni comunali ed automobilisti, oggi siamo i leader di mercato.

Il nostro focus è offrire all’automobilista il servizio più semplice, affidabile e pratico: un vero e proprio telecomando per la sosta!

Siamo quindi molto attivi sul fronte dell’innovazione tecnologica: assieme a Volvo abbiamo portato questo telecomando direttamente dentro l’autovettura, rendendo il pagamento della sosta facile come cambiare la stazione alla radio. Tale soluzione sarà a breve disponibile anche per le autovetture del gruppo Audi-Volkswagen. Da pochi giorni a Copenhagen le auto in car-sharing di Car2go pagano automaticamente la sosta quando vengono lasciate in strada dagli utenti dopo l’uso.

Come sta andando?

La nostra presenza sul territorio italiano è in costante ascesa. EasyPark è già disponibile in numerose città tra le quali Roma, Verona, Catania, Napoli, Salerno, La Spezia, Trieste, Parma, Brescia ed altre se ne aggiungono in continuazione. Il nostro trend di crescita riguarda sia il numero di soste effettuate (+500% a lug/2014 rispetto a lug/2013) sia i nuovi comuni che si aggiungono al circuito: solo nell’ultimo mese abbiamo attivato Napoli, Siracusa, Trento, Rovereto ed Aci Castello ed altre novità sono imminenti. Merito di un servizio facile, comodo e affidabile.

Quali ostacoli incontrate, se ci sono?

Il nostro è un servizio di pagamento, concettualmente simile alla carta di credito: è tanto più comodo e conveniente per l’utente quanto più è capillare la sua presenza. La difficoltà maggiore è certamente ampliare la diffusione scontrandosi spesso con l’opinione che questi servizi debbano essere assegnati tramite gara. È questa una concezione vecchia, superata dagli orientamenti europei in materia di concorrenza e limitante in termini di qualità del servizio offerto.

Come e quando siete arrivati anche a Roma e come procede il servizio?

Siamo attivi su Roma solo dal mese di Agosto: non poteva certo mancare la “città eterna” all’interno del nostro network. I clienti italiani e stranieri di EasyPark hanno risposto in maniera molto positiva alla new entry: in queste prime settimane abbiamo registrato quasi 2000 nuovi clienti nella sola città di Roma ed oltre 5000 soste. Un dato che è indicativo della forti potenzialità del servizio nella Capitale. Indubbiamente una maggiore visibilità istituzionale (es: nostro logo sui parcometri) potrebbe portare ad una maggiore conoscenza e diffusione del servizio in città. Stiamo, per questo, valutando nuove strategie di marketing. Ben vengano, intanto, interviste come queste, che consentono all’automobilista di poter fruire di tutte le informazioni per poter scegliere come meglio gestire e pagare la sosta.

Quanto siamo già digitali e connessi?

Lo siamo molto di più di quello che si potrebbe pensare: rispetto a Telepark, basato principalmente su telefonate ed sms, l’utilizzo del sistema è generalmente decuplicato. Non siamo ancora ai livelli di Danimarca e Finlandia, dove un’auto su tre paga la sosta con EasyPark, ma ci arriveremo.

I nostri utenti hanno ben compreso che l’App EasyPark permette di risparmiare tempo e denaro: non ci si deve più preoccupare di monetine e/o tagliandi; si può tranquillamente iniziare, prolungare, terminare e pagare il tempo di sosta effettivamente utilizzato, comodamente con il proprio cellulare, evitando di pagare più del necessario sovrastimando il tempo di durata della propria sosta. Inoltre si può utilizzare il sistema in tutte le città, italiane ed estere, in cui EasyPark è disponibile: una prerogativa esclusiva per chi viaggia spesso.

E poi, l’App EasyPark è semplice e intuitiva: bastano poche e semplici operazioni (registrazione, acquisto di un credito di sosta) e l’automobilista può gestire autonomamente e velocemente la propria sosta. Una tecnologia davvero a servizio del cliente, come testimoniamo le numerose email di elogio che riceviamo.

Previsioni e progetti futuri?

Come già detto, lavoriamo per poter essere presenti in modo capillare su tutto il territorio nazionale, perché crediamo che il nostro servizio possa garantire interessanti opportunità sia per i gestori che per gli automobilisti. Inoltre stiamo lavorando ad ulteriori ampliamenti internazionali.

EasyPark è una realtà in grado di studiare ed offrire soluzioni all’avanguardia per una mobilità intelligente: tra queste il pagamento della ricarica dei veicoli elettrici e la gestione digitale dei permessi. E’ in questa direzione che ci stiamo muovendo con i gestori e le amministrazioni comunali ed i risultati ci stanno dando ragione.

  • shares
  • Mail