Ghiaccio e neve alle porte di Roma: obbligo di pneumatici da neve o catene, dal 15 novembre

Dal 15 novembre 2014 al 15 aprile 2015 entra in vigore l'obbligo di usare mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali sulle strade provinciali di Roma.

UK Hit By Heavy Snow Fall

Come ogni anno, in tutta Italia a novembre scattano gli obblighi di utilizzo di mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio, per rendere più sicura la circolazione di veicoli e ciclomotori.

A disciplinare la circolazione stradale sulle strade dell’Amministrazione Provinciale di Roma, dal 15 novembre 2014 al 15 aprile 2015 è l'Ordinanza N. 12 del 5 novembre 2014, riportata di seguito insieme ad obblighi ed elenco di strade interessate, seguite dalle autostrade. Prendete nota e usate prudenza, anche perché in caso di inosservanza dell’ordinanza, la sanzione va da 80 a 318 euro.


    Ordinanza N. 12 del 5 novembre 2014

    Il direttore del Dipartimento VII "Viabilità e infrastrutture varie"

    Premesso che durante il periodo invernale le precipitazioni nevose ed i fenomeni di pioggia ghiacciata possono avere durata ed intensità tali da creare situazioni di pericolo per gli utenti e condizionare il regolare svolgimento del traffico;
    Considerato che detti fenomeni possono, in base alla loro intensità, determinare situazioni di ridotte condizioni di aderenza degli pneumatici dei veicoli;
    Considerato, altresì, che in tali circostanze occorre evitare che i veicoli in difficoltà possano produrre blocchi della circolazione, rendendo di conseguenza difficoltoso, se non impossibile, garantire l’espletamento del servizio di sgombero neve;
    Visto l’art.6, comma 4, lett. e), del D. Lgs. 30 aprile 1992, n.285 (nuovo Codice della strada), come modificato dall’art. 1, comma 1, della legge 29 luglio 2010, n.120, il quale prevede la possibilità, per l’ente proprietario della strada, di prescrivere, con propria ordinanza, che i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio;
    Dato atto che, per il combinato disposto dell’art. 6, comma 5, lett. c), del citato D. Lgs. 285/1992, secondo cui “le ordinanze di cui al comma 4 sono emanate, per le strade provinciali, dal Presidente della Provincia”, e dell’art. 107, comma 5, del D. Lgs. 18 agosto 2000 n. 267 (Testo Unico EE.LL.), per il quale, a decorrere dall’entrata in vigore del predetto testo unico, le disposizioni che conferiscono agli organi di governo “l’adozione di atti di gestione e di atti o provvedimenti amministrativi, si intendono nel senso che la relativa competenza spetta ai dirigenti […]”, l’adozione del presente atto spetta, ai sensi 2/6 del citato art. 107, al dirigente competente per materia;
    Vista la Direttiva del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Prot. R.U. \1580 – 16.01.2013;
    Considerata la precedente Ordinanza n. 12 del 17 dicembre 2013, di pari oggetto, che prescriveva l’uso di mezzi antisdrucciolevoli nel periodo dal 23 dicembre 2013 al 15 aprile 2014.
    Richiamate le disposizioni contenute nel vigente Statuto e nel Regolamento
    provinciale sull’Organizzazione degli Uffici e dei Servizi;

    ORDINA

    Tutti i veicoli a motore, esclusi i ciclomotori a due ruote e i motocicli, che nel periodo dal 15 novembre al 15 aprile di ogni anno transitano sulla rete viaria di competenza di questo Ente di cui all’allegato elenco (all. 1), devono essere muniti di pneumatici invernali, ovvero devono avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli idonei alla marcia su neve e ghiaccio.
    Nel periodo di vigenza dell’obbligo i ciclomotori a due ruote e i motocicli, possono circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla strada e di fenomeni nevosi in atto.
    Gli pneumatici invernali che possono essere impiegati sono quelli omologati secondo la Direttiva 92/23/CEE del Consiglio delle Comunità Europee e successive modifiche, ovvero secondo il corrispondente regolamento UNECE, muniti del previsto marchio di omologazione.
    I mezzi antisdrucciolevoli impiegabili in alternativa agli pneumatici invernali sono quelli di cui al decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 10 maggio 2011 = Norme concernenti i dispositivi supplementari di aderenza per gli pneumatici degli autoveicoli di categoria M1, N1, O1 e O2. Sono altresì ammessi quelli rispondenti alla ÖNORM V5119 per i veicoli delle categorie M, N e O superiori, così come è fatto salvo l’impiego dei dispositivi già in dotazione, purché rispondenti a quanto previsto dal decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 13 marzo 2002 = Norme concernenti le catene da neve destinate all’impiego su veicoli della categoria M1.
    I dispositivi antisdrucciolevoli da tenere a bordo devono essere compatibili con gli pneumatici del veicolo su cui devono essere installati e, in caso di impiego, devono essere seguite le istruzioni di installazione fornite dai costruttori del veicolo e del dispositivo.
    I medesimi dovranno essere montati almeno sulle ruote degli assi motori.
    Nel caso di impiego di pneumatici invernali sui veicoli delle categorie M1 e N1, se ne 3/6raccomanda l’installazione su tutte le ruote al fine di conseguire condizioni uniformi di aderenza sul fondo stradale.
    Nel caso di impiego di pneumatici chiodati, limitatamente alla marcia su ghiaccio, sui veicoli di categoria M1, N1 e O1, l’installazione deve riguardare tutte le ruote, secondo con la Circolare n. 58/71 del 22.10.1971 del Ministro dei trasporti e dell’aviazione civile.
    Il presente provvedimento è reso noto con la specifica segnaletica stradale in corrispondenza dei tratti in cui vige l’obbligo di cui al segnale allegato (all. 2).
    Il personale addetto ai servizi di polizia stradale di cui all’art. 12 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n.285, nuovo Codice della strada, è incaricato di far rispettare la presente ordinanza.
    La sua inosservanza comporterà l’applicazione delle sanzioni previste dal medesimo decreto legislativo.
    Avverso la presente ordinanza è ammesso ricorso entro 60 giorni al TAR del Lazio, ovvero ricorso gerarchico al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ai sensi dell’art. 37, comma 3, del decreto legislativo n. 285/1992.
    Il Direttore del Dipartimento VII
    Ing. Giuseppe Esposito

Elenco strade provinciali di Roma sottoposte a Odinanza N. 12 del 5 novembre 2014


S.P. Affile Intero tratto
S.P. Anagnina Intero tratto
S.P. Arcinazzo Intero tratto
S.P. Arsoli Cervara Intero tratto
S.P. Barco Di Agosta = Le Selve = Obaco Intero tratto
S.P. Bellegra Rocca Santo Stefano Intero tratto
S.P. Camerata Nuova Intero tratto
S.P. Capranica Guadagnolo Intero tratto
S.P. Capranica Rocca Di Cave Intero tratto
S.P. Castel San Pietro Braccio Intero tratto
S.P. Cave Rocca Di Cave Intero tratto
S.P. Cervara Campaegli Intero tratto
S.P. Ciclamini (Via dei ) Intero tratto
S.P. Civitella di Licenza Intero tratto
S.P. Comunacqua Intero tratto
S.P. Costa Della Molara Intero tratto
S.P. Empolitana I Dal km 21+700 a fine strada
S.P. Empolitana II Dal km 2+700 a fine strada
S.P. Forma Focerale Pozziglio Valle Papa Intero tratto
S.P. Gerano Rocca Santo Stefano Intero tratto
S.P. Gorga Intero tratto
S.P. Marcellina Monte Morra Intero tratto
S.P. Maremmana Superiore Intero tratto
S.P. Montagna Spaccata (Via della) Intero tratto
S.P. Monte Compatri San Silvestro Intero tratto
S.P. Monte Livata Intero tratto
S.P. Monte Livata Campo dell'Osso Intero tratto
S.P. Monte Livata Jenne Intero tratto
S.P. Montorio Monteflavio Intero tratto
S.P. Moricone Monteflavio Intero tratto
S.P. Nemorense Intero tratto
S.P. Olevano Roiate Intero tratto
S.P. Palestrina, Capranica Prenestina Intero tratto
S.P. Percile Intero tratto
S.P. Ponte Orsini Bellegra Cerquette Intero tratto
S.P. Porta San Francesco in Bellegra (Via) Intero tratto
S.P. Riofreddo Vallinfreda Vivaro Intero tratto
S.P. Riofreddo Vivaro Turanense Intero tratto 5/6
S.P. Rocca Canterano Intero tratto
S.P. Rocca Canterano Rocca Di Mezzo Intero tratto
S.P. Rocca Priora Colle di Fuori Intero tratto
S.P. Rocca Priora Via Latina Intero tratto
S.P. Roiate Intero tratto
S.P. Roiate S. Quirico Intero tratto
S.P. Sacro Speco Intero tratto
S.P. San Polo Monte Morra Intero tratto
S.P. San Vito Bellegra Intero tratto
S.P. San Vito Capranica Intero tratto
S.P. San Vito Ponte Orsini Intero tratto
S.P. Saracinesco Intero tratto
S.P. Subiaco Cervara Intero tratto
S.P. Subiaco Jenne Vallepietra Intero tratto
S.P. Tivoli S. Polo Marcellina Intero tratto
S.P. Traiana Segni Roccamassima Intero tratto
S.P. Vallepietra = Campo la Pietra Intero tratto
S.P. Vallinfreda Orvinio Intero tratto
S.P. Via Dei Laghi Dal km 10+400 a fine strada
S.P. Via Dei Laghi Vivaro Via Latina Intero tratto
S.P. Vivaro Turanense Intero tratto


Divieto in Autostrada 2014-2015

A24 Roma-L’Aquila-Teramo: Dal 15 novembre 2014 al 15 aprile 2015, obbligo per tutti i veicoli transitanti, in entrambe le direzioni di marcia, lungo l’autostrada A24 fra gli Svincoli di Vicovaro/Mandela e di Basciano/Villa Vomano entrambi compresi, l’autostrada A25 fra lo Svincolo direzionale di Torano e lo Svincolo d’interconnessione con l’autostrada A14.

Autostrade A24 Roma – Teramo e A25 Roma – Pescara: dal 15 novembre 2014 al 15 aprile 2015.

Autostrada A3 Napoli – Reggio Calabria: Dal 15 novembre 2014 al 31 marzo 2015; Comune di Stigliano (Matera): tutte le strade comunali fino a revoca.

Autostrada A3 Napoli – Reggio Calabria, tratto Salerno – Reggio Calabria, dal 15 novembre 2014 al 15 aprile 2015.

Autostrada A1 Milano – Napoli, Tratti nodo Bologna e Bologna – Arezzo: dal 1 novembre 2014 al 15 aprile 2015.

Autostrada A6 Torino – Savona: Dal 15 novembre 2014 al 15 aprile 2015.

Autostrada A1 Milano – Napoli, Tratto Bologna – Arezzo, dal 1 novembre 2014 al 15 aprile 2015;

Autostrada A11 Firenze – Pisa Nord: per tutto il periodo invernale 2014– 2015.

L’obbligo riguarda i pneumatici invernali, detti anche “gomme termiche” o “pneumatici da neve”: quando la temperatura scende sotto i 7 gradi centigradi, infatti, essi migliorano la tenuta di strada e riducono gli spazi di frenata non solo sulla neve ma, anche su asciutto e su bagnato.

- Essi inoltre possono sostituire le catene da neve, laddove obbligatorie, purché siano pneumatici M+S (o chiodati).

- In base all’art. 122 del Regolamento Codice della Strada i pneumatici invernali M+S sono equivalenti alle catene da neve (omologate) montate, laddove prescritto da ordinanze specifiche degli enti gestori di strade, indicati a partire dal punto di impianto di apposito segnale.

- Le gomme invernali vanno montate su tutte e quattro le ruote, le catene solo sulle ruote motrici. Per il Codice della strada anche i veicoli a trazione integrale (4 ruote motrici) devono essere equipaggiate con gomme invernali o catene ove obbligatorie.

- dal 16 maggio al 14 ottobre non è invece consentita la circolazione con pneumatici M+S con codici di velocità inferiori a quelli riportati nella carta di circolazione del veicolo, come indicato nella circolare n. 1049 del 17/01/2014 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: tale circolare peraltro precisa che l’uso degli pneumatici invernali con i parametri riportati sulla carta di circolazione ivi compreso l’indice di velocità non ha restrizioni di carattere temporale e che pertanto essi possono essere usati durante tutti i mesi dell’anno solare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail