A Fiano Romano nasce il Movimento per la gente, Zamparini contro Equitalia (e non solo)

Forse Maurizio Zamparini, eclettico presidente del Palermo, non avrebbe immaginato che questa domenica senza calcio, avrebbe avuto temi del giorno più scottanti, rispetto alla sua interessante protesta contro Equitalia.

Contro le vessazioni operate da tale mostro temuto ed odiato da tanti cittadini, Zamparini, coadiuvato dall'emittente radiofonica Radio Radio ha organizzato per stamattina alle ore 11 al palazzetto dello sport di Fiano Romano, il primo raduno del Movimento per la Gente. Ci sarà un telefono verde messo a disposizione dei cittadini e avvocati che offrono assistenza o semplice consulenza a titolo gratuito. (Per ora le info allo 06 883301 e iscrizione sul sito della radio).

E’ un movimento nato per far svegliare la persone e risolvere i loro problemi, ma non è un partito – ha detto Zamparini - Cerchiamo di cambiare la mentalità di questo Paese, con politici che non dicano più stupidaggini, ma che lavorino per la gente… Ci stanno portando al baratro. La prima manifestazione sarà il 13 di Novembre a Fiano Romano. Adesso stiamo cercando di farla anche a Palermo, abbiamo già anche le adesioni delle associazioni e di molte persone. Presto faremo un manifestazione anche in Sicilia. Il mio è un movimento di opinione che non è né di destra, né di sinistra. I problemi della gente non hanno né colore politico né ideologia. Al Sud – ad esempio - se non s’interviene, e subito, ci troveremo con milioni di disoccupati e tornerà la lotta sociale. E saranno dolori

In questo momento non sappiamo quanti siano i partecipanti a Fiano, dove il Movimento sta prendendo vita. Zamparini aveva tra l'altro dichiarato a Radio24 che "Tremonti ha disastrato l'Italia, lui ed Equitalia. Brinderò quando non sarà più ministro dell'economia, anzi farò le capriole di gioia".

Doppia festa quindi oggi? Macché, davanti alle eventualità dei giorni scorsi di un governo tecnico con Mario Monti premier, Zamparini aveva risposto: "nessuno di questi boiardi di Stato è capace di fare il bene del Paese. Monti è un banchiere che non conosce i problemi dell'Italia, come Tremonti. Penso di essere più bravo io di Monti a 'fare'. Lui forse è più bravo a 'insegnare'. Non ragiona per la gente, lavora solo nelle e per le banche. Troppo snob".

"La Bce deve andare a quel paese, è il male dell'Europa e dell'Italia - ha continuato Zamparini - perché è un organismo in mano alle banche. Deve essere annullata perché crea debito pubblico. Obama si permette di dire che siamo sulla retta via: senti da che pulpito. Gli Stati Uniti hanno un debito pubblico enorme e poi vengono a criticarci. Sono peggio di noi.. Di Berlusconi che lascia non ha però grande stima, comunque, e lo liquida in fretta: "E'stato soltanto dannoso per l'Italia. Spero si dedicherà più al Milan, ma non ha più l'età per investire e rischiare".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: