Roma in fascia climatica D accende impianti di riscaldamento dal 1 novembre 2011 al 15 aprile 2012 e promuove gas metano sicuro

Io amo il termosifone_Herman Rhoids

Stando alla previsioni meteorologiche, il ritorno dell'alta pressione sul Mediterraneo dovrebbe porre fine alle ripetute ondate di maltempo con episodi alluvionali delle ultime settimane, e nonostante piogge e temporali da nord a sud l’inverno del grande freddo sembra ancora molto lontano.

Le prime avvisaglie di fresco però, hanno già appesantito gli abiti, spalmato molti amici sornioni sui termosifoni e acceso gli impianti di riscaldamento, che nella capitale inserita nella fascia climatica D, possono restare accesi dal 1 novembre al 15 aprile, senza superare le 12 ore giornaliere nell’arco di tempo che va dalle ore 5.00 alle ore 23.00, salvo situazioni climatiche eccezionali, con sanzione amministrative da un minimo di 500 euro ad un massimo di 3.000 per chi non si attiene alle regole.

Con attenzione per l’ambiente e il risparmio energetico ed economico, salvo casi estremi che ricorrono a stufe e caminetti, chi fa uso di impianti di condizionamento e caldaie per riscaldare spazi privati, è invitato ad utilizzare prudenza nei consumi e sicurezza nel corretto uso e nella manutenzione degli impianti, per non gravare sull'inquinamento atmosferico, la crisi energetica ed economica, scongiurando disservizi e incidenti domestici.

A questo proposito da oggi al 4 dicembre, parte anche la campagna di sensibilizzazione e informazione nell'utilizzo sicuro del gas metano e caldaie sicure, promossa da Roma Capitale, Italgas e il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, mentre gli URP (uffici relazione con il pubblico) dei Municipi e le biblioteche capitoline distribuiranno un depliant con le principali regole da osservare per l’uso corretto del metano.

Se state pensando di installare una nuova caldaia, cambiare il servizio di assistenza o in procinto di sottoscrivere un contratto di manutenzione periodica e programmata, assicuratevi invece che il tecnico o la società a cui fa riferimento, soprattutto quando propongono cifre allettanti e competitive, vi garantiscano anche il rilascio della certificazione adeguata, come il Bollino Blu, obbligatorio a Roma non solo per i gas si scarico delle autovetture, ma anche per quelli emessi dalla combustione delle caldaie.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail