Commemorazione defunti, a Roma scatta il Piano accoglienza

Aperture prolungate, collegamenti straordinari e qualche appuntamento culturale

commdefunti

 

Anche quest’anno siamo arrivati al 2 novembre, giorno in cui – tradizione vuole – ci si fermi un attimo a pensare, pregare per chi ci crede, o comunque visitare i propri cari defunti. Tante le iniziative che propone il Comune di Roma negli 11 cimiteri della Capitale, fra aperture prolungate, collegamenti tramite mezzi pubblici potenziati, e anche diversi appuntamenti di carattere culturale.

Partiamo dagli orari: fino a domani tutti i cimiteri capitolini resteranno aperti con orario continuato e senza osservare la chiusura settimanale, perciò, Verano, Flaminio e Laurentino 7.30-18; Ostia Antica e San Vittorino 7-17; Cesano, Santa Maria di Galeria, Maccarese, Isola Farnese, Castel di Guido e Santa Maria del Carmine (Parrocchietta) 8-17.

Per quanto riguarda gli spostamenti, da e per il Verano è stato incrementato il servizio navetta attivo tutti i giorni con partenza dall'ingresso carri ogni 30 minuti ed è stata aggiunta un’altra linea diretta al Pincetto; domenica, inoltre, possibile l’ingresso nell’area con i mezzi privati. Inoltre, Atac e Tpl per tutto il periodo potenziano le cosiddette linee della memoria: C2, C4, C5, C6, C7, C8, C9, C11, C13 e C26. Attive come sempre C1 e C19, mentre la linea C3, solitamente festiva, parte tutti i giorni con il come di C3L da piazza Mancini al cimitero Flaminio; nel fine settimana sono state aggiunte corse anche alle linee 042 e 703.

Fino al 9 novembre, inoltre, resterà aperto il Centro di documentazione dei cimiteri storici di Roma allestito dalla Sovrintendenza capitolina ai beni culturali di Roma Capitale, in collaborazione con Ama e con il Municipio II. Qui, appassionati e semplici curiosi potranno visionare fotografie, documenti e video sulla storia del primo cimitero di Roma, il Verano.

E veniamo alle celebrazioni liturgiche: quest’anno la più importante è certamente quella officiata questo pomeriggio alle 16 da Papa Francesco presso il cimitero monumentale del Verano in occasione della solennità di Ognissanti.

Quanto alle altre iniziative previste, segnaliamo le “Passeggiate tra i ricordi”: ben 9 gli itinerari culturali proposti al Verano, tra i monumenti, la memoria di chi ha fatto l’Italia e i volti di Roma (ore 10); alle 12 Roma e le storie del cinema, Storie al femminile tra Ottocento e Novecento; Arti decorative e applicate, La nascita della modernità nella cultura romana. Infine, alle 15: Novecento. Le passioni di donne e uomini del secolo breve, La città del Verano. Tre generazioni di architetti e urbanisti, La cultura dei letterati al Verano. Poesia, narrativa e critica. Tutte le visite sono gratuite e senza obbligo di prenotazione, fino a esaurimento posti (max 30).

A Prima Porta, invece, questa mattina doppia esibizione (alle 10.30 e alle 11) dell’Ensemble vocale cantar gli affetti; domani alle 12 e alle 14 Recitazione e musica. Alle 14 e alle 15, inoltre, un insolito percorso della memoria attraverso letture pubbliche. Tutti gli eventi sono all’aperto, ma in caso di pioggia si svolgeranno presso la chiesa di San Michele Arcangelo.
Inoltre, al cimitero Laurentino, presso la cappella Gesù Risorto, domani alle 11.30 e di nuovo alle 12.30, l’Ensemble vocale cantar gli affetti. Tutti gli appuntamenti sono a cura dell’associazione Artipelago.

Infine, quest’anno al Verano è stata inaugurata proprio pochi giorni fa in vista della ricorrenza del 2 novembre, la sala polifunzionale Mater Admirabilis; uno spazio riqualificato e valorizzato che potrà essere utilizzato – tra le altre cose – per la celebrazione di cerimonie laiche oppure per eventi e corsi di formazione o di aggiornamento degli operatori.

Foto | Massimiliano Calamelli

  • shares
  • Mail