Gita fuori porta: Halloween Gothic Fest a Castelnuovo di Farfa

Cene a tema, spettacoli per bambini ed esperienze extrasensoriali per una notte… da brivido

HALLOWEEN GOTHIC FEST 2014 LOCANDINA INTERNET  

Che notte, questa notte, a Castelnuovo, piccola frazione del Comune di Farfa dove anche quest’anno i volontari dell’associazione Rec stanno preparando scenografie da brivido per una serata dell’orrore che si rispetti. Come ormai sappiamo, il programma è davvero ricco di eventi paurosissimi che spaventeranno anche i più piccoli a partire dal pomeriggio, con baby dance e balli a tema, trucco, merenda con ragnatele di zucchero filato, fino all’arrivo di Jack O’Lantern in persona, l’anima maledetta che nel suo antro racconterà storie da far drizzare i capelli, ma sarà disposto anche a posare per una foto ricordo.

La sera, mentre i bambini visitano le ultime case alla ricerca di dolcetti (o di scherzetti) aprono gli stand gastronomici e le cantine per una cena itinerante sempre a tema e con le orecchie tese: al suono dell’allarme, infatti, arriverà la Grande strega che si riuscirà a sconfiggere solo dopo molte ore di caccia…
In calendario anche un’esibizione di pizzica e taranta, uno spettacolo teatrale a cura del gruppo Ramino, un concerto di una formazione gothic rock. In chiusura della nottata, magico spettacolo del lancio delle lanterne, ognuna delle quali porterà in cielo i desideri e i sogni degli astanti che avranno il coraggio di esprimerlo almeno nel loro cuore.

Ma l’Halloween Gothic Fest quest’anno ha in serbo grandi e orrorifiche novità dai nomi evocativi: Museum e L’Oracolo. Il primo è in pratica un museo dell’orrore a cielo aperto con scenografie suggestive ed esperienze uniche da vivere nel buio delle vecchie cantine aperte per l’occasione… Il secondo si lega a un’antica leggenda che rivivrà questa magica notte di luci e ombre in cui uno spirito dall’aldilà si aggirerà nei vicoli di Catlenuovo: si tratta di una fanciulla che nel 1312 era stata scelta dagli dei per divenire la Sibilla…

Insomma, credo proprio che se ne vedranno delle belle, anzi… delle spaventose!

Foto | Ufficio stampa

  • shares
  • Mail