Jimmy Ghione e una troupe di Striscia aggrediti a Roma Termini

Tanta paura ieri sera a Roma Termini: 10 violenti aggrediscono una troupe di Striscia la Notizia e rovinato l'attrezzatura

Ieri sera una troupe di Striscia la Notizia con l'inviato Jimmy Ghione stava girando alcune immagini in via Giolitti, a lato della stazione Termini, quando è stata vittima di una brutta vicenda, fortunatamente risoltasi senza grossi danni e con un grande spavento.

A raccontare la vicenda è stato lo stesso inviato di Striscia sul suo blog personale:

"Questa volta non è uno scherzo... Non ho registrato un video per la smile zone con finti pugni cinematografici e effetti speciali casalinghi... Purtroppo ieri io e la mia troupe siamo stati aggrediti da un gruppo di circa 10 violenti vicino alla stazione di roma Termini verso le 22.30. Ci hanno presi a pugni calci e schiaffi e rovinato parte dell'attrezzatura. Ci hanno attaccati senza motivo, ma fortunatamente ad un certo punto siamo riusciti a scappare... Abbiamo qualche livido ma stiamo bene"

Mentre girava la troupe è stata avvicinata ed aggredita da una decina di persone che hanno colpito al volto ed alla testa operatore, macchinista e inviato, rovinando anche l'attrezzatura e riuscendo anche ad impossessarsi delle chiavi dell'auto.

Recatisi al Commissariato di Polizia di Viminale per denunciare l’accaduto i malcapitati di Striscia sono anche riusciti a descrivere i loro aggressori: per questo una pattuglia della Polizia si sarebbe immediatamente attivata per una ricognizione della zona della Stazione.

I poliziotti hanno così individuato 4 persone somiglianti alle descrizioni fornite dalle vittime; alla vista della Polizia costoro hanno cercato di allontanarsi ma sono stati raggiunti e fermati: dopo un controllo incrociato i quattro sono stati subito riconosciuti quali autori dell’episodio delittuoso da parte delle stesse vittime. Uno degli aggressori è stato anche perquisito e in tasca aveva ancora le chiavi dell'auto rubate poco prima.

Sono stati identificati P.Z. 31enne romano, F.M. 40enne romano, F.M. 47enne napoletano e S.D. 32enne romano; i 4 sono stati accompagnati presso gli uffici del Commissariato: per i primi 3 è scattato l’arresto immediato con l'accusa di violenza privata, danneggiamento e lesioni aggravate, mentre il quarto è stato semplicemente denunciato.

  • shares
  • Mail