Animali a Roma: stimati dal redditometro, dissuasi a rimanere, in mostra o su iPhone

Galoppando con la storia e il vecchio calendario romano, i cavalli dopo aver perso testa e coda nel Campo di Marte per l’October equus (il cavallo di ottobre), corso per antiche tradizioni e scorrazzato orde di turisti in carrozzella attraverso i secoli, non sono gli unici animali ad avere vita dura nella capitale.

Questo soprattutto se il nuovo redditometro sperimentale del fisco continuerà a classificare le spese veterinarie 'come lusso', e anche un micetto trovatello, spesso compagno ideale per persone anziane e a basso reddito, potrà aspirare a tale onore e onere, rischiando di vanificare i risultati ottenuti con l’ultima campagna contro l’abbandono.

Con il tempo abbiamo stilato un regolamento comunale di tutela degli animali zeppo di divieti e regolamenti, e quanto meno al cospetto del pubblico non pagante, abbiamo anche imparato ad utilizzare mezzi meno cruenti per dissuadere gli animali ad espletare i loro bisogni fisiologici e comportamentali altrove, soprattutto quando questi arrivano a perturbare la poetica del valzer in volo sugli orizzonti autunnali della capitale.

È il caso della campagna di allontanamento degli storni che sembra fare tesoro di un Vecchio Proverbio cinese, "You cannot prevent the birds of sorrow from flying over your head, but you can prevent them from building nests in your hair".

Ed è proprio per impedire di costruire nidi nei capelli degli alberi, che la campagna torna puntualmente ad essere diretta ai milioni di ospiti scomodi 'con ali' della capitale, convinti a traslocare dai dormitori urbani fino ai primi di marzo, ricorrendo alla tecnica del distress call, che al tramonto simula situazioni di pericolo amplificando stimoli sonori e luminosi.

Una tecnica dissuasiva che in questo week end sarà utilizzata sul lungotevere Tor di Nona, dal 2 al 5 novembre nell'area di lungotevere dei Vallati, lungotevere Sanzio, piazza Belli e piazza Cairoli, e in quella successiva sul lungotevere Sangallo e lungotevere Tebaldi.

I gatti più belli e di razza saranno protagonisti del SUPERCAT SHOW che il 5 e 6 Novembre 2011 si concede due giorni Felini di esposizioni nel Padiglione 7 (ingresso Nord) della Nuova Fiera di Roma, quelli trovatelli della Colonia Felina di Largo Argentina saranno invece i beneficiari dei fondi raccolti il 31 ottobre dalla Notte dei Gatti Viventi, lo show con i baffi del Teatro Vascello, che va dal sinistro Gatto Nero di Edgar Allan Poe, alle odi di Borges, Neruda e Szymborska, mentre i cuccioli nati in cattività, le scimmiette più piccole del mondo, e per Halloween anche la Scimmia Mummia, la zanzara Mannara e l’Elefrankenstein si possono scovare al Bioparco, e con la nuova applicazione gratuita su iPhone, iPod e smartphone disponendo anche di una guida multimediale aggiornata e itinerante.

Imparare a rispettare gli altri da piccoli, con l'aiuto di insegnanti pelosi a quattro zampe continua invece ad essere l'obiettivo del progetto-laboratorio Il bambino e il cane: la magia di un mondo in comune alla Casina di Raffaello a Villa Borghese, ma se avete avuto la fortuna di crescere al fianco di grandi amici del regno animale sapete già di cosa parlo e che vantaggi offrono iniziative del genere.

  • shares
  • Mail