I Luoghi del Cuore: difendi i posti simbolo della tua vita con il Fai e Intesa San Paolo

Una manifestazione per salvare tutti quei luoghi che hanno svolto e svolgono un ruolo importante nella vita del singolo cittadino.

Schermata 2014-10-15 alle 08.02.04

Difendere i posti che si amano, quelli legati ai ricordi e da salvare perché fanno parte dell’inestimabile patrimonio culturale e paesaggistico italiano. Ritorna la manifestazione “I Luoghi del Cuore” del Fai, che interessa tutto lo Stivale e, ovviamente, pure la nostra città che ha avuto per l’occasione un testimonial d’eccezione, Piero Angela.

Lui ha scelto la Domus Aurea di Nerone, così come le antiche botteghe nelle città d’arte e, per l’occasione ha detto:

“Un tema che mi sta particolarmente a cuore e di cui si parla poco riguarda gli antichi negozi che stanno scomparendo soprattutto nelle città d'arte, e tra queste, Venezia. Città straordinaria ma purtroppo sempre più globalizzata (...) le botteghe artigiane con le antiche insegne sono state sostituite da vetrine con negozi moderni che si trovano in qualunque città del mondo. Un po' come snaturarne l'anima, ciò è particolarmente evidente a Venezia ma è un problema comune a tante altre città italiane. Altro luogo da proteggere è la Domus Aurea a Roma (...). Un Palazzo imperiale meraviglioso che custodisce affreschi preziosi, purtroppo è chiuso e sottratto alla pubblica fruizione per mancanza di fondi.”

Come fare a votare il proprio luogo del cuore? Basta andare su questa pagina ed inserire le proprie preferenze.

VOTATE QUI.

Schermata 2014-10-15 alle 07.58.10

Il Fai, Fondo Ambiente Italiano, si occupa da anni di proteggere e salvare i tesori dell’arte e paesaggistici italiani, insegnando nel frattempo valori quali il rispetto della natura e la conoscenza di scorci e monumenti, di cui spesso gli stessi abitanti ignorano l’esistenza.

Il progetto “I Luoghi del Cuore”, in particolare, è organizzato in collaborazione con Intesa San Paolo, puntando sulle emozioni, perché è partendo da un posto al quale si è legati profondamente che si può sentire vivo il desiderio di salvarlo e salvaguardarlo. Una sorta di censimento insomma che ha come protagonisti gli utenti e si avvale della vicinanza per la realizzazione, dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

La passione collettiva è il collante di questa campagna del Fai, anche se ognuno può essere legato ad un angolo di Italia diverso, che sia un giardino, una piazza, una spiaggia, un mulino, un borgo o un monumento. Segnalandone la presenza, si può provare a difenderli dal trascorrere del tempo, dall’incuria e da eventuali arri di vandalismo.

Il Fai con Intesa San Paolo, mette a disposizione un “premio” per chi partecipa all’iniziativa, che sarà proprio l’intervento su alcuni posti da salvare. Da quest’anno, poi, c’è un’area riservata ai comitati, dove ci si può iscrivere in gruppo e promuovere insieme un’unica attività.

  • shares
  • Mail