In partenza da Roma: Singapore, la città-stato che stupisce

50 anni di indipendenza dalla Malesia: ecco come si prepara all’appuntamento del 2015.

singapore

 

Singapore è una città a misura di tutti, perché la grandissima varietà di attrazioni, elementi e suggestioni che garantisce al visitatore, ben si adattano a qualunque esigenza. Raggiungerla, poi, non è necessariamente costoso, soprattutto valutando le prossime offerte della Singapore Airlines che ha presentato nuovi pacchetti scontati.

Se ne è parlato nel corso di un incontro organizzato dalla stessa compagnia aerea e dall’Ente del Turismo locale, anticipando quanto il 2015 sarà particolare per questo tratto di sud-est asiatico. Sì, perché sarà il momento di festeggiare i cinquanta anni dall’indipendenza dalla Malesia e la città-stato si prepara a ricordare al meglio lo storico momento.

Forte di due eventi speciali appena trascorsi, la F1 Singapore Grand Prix e il Mid-Autumn Festival, conosciuto come il “festival delle Lanterne”, ora comincia a pensare alle festività natalizie dove le luci sfavillanti hanno sempre un ruolo particolare.

Schermata 2014-10-15 alle 07.10.23

Alle sfumature luminose, del resto, è abituata da qualche tempo, soprattutto da quando ha inaugurato i Gardens By The Bay, con alberi robotizzati che nulla tolgono alla natura circostante che, anzi fanno risplendere. La sera si illuminano creando uno spettacolo che oggi non si può trovare da nessuna parte.

Se ci sono quartieri dove le etnie e le diverse culture ne arricchiscono il profilo, come Chinatown e Little India o, ancora, Kampong Klam, a maggioranza araba, due sono le vere ossessioni tipiche, per i visitatori e per i cittadini: la cucina e lo shopping.

La prima passa dallo street food, con esperienze gastronomiche che traggono spunto da varie influenze asiatiche, ma con qualche dettaglio tipico europeo tra i fornelli. Grande la scelta di ristoranti a varie fasce di prezzo, così come gli alberghi.

Diverse sono le catene presenti, sicuramente non mancano le più note, ma ci sono pure tanti boutique hotel o soluzioni più a basso prezzo. Singapore, infatti, non svuota il portafoglio al viaggiatore attento alle promozioni. Altro must da queste parti è l’acquisto, quindi meglio arrivare con una valigia non troppo piena.

Il tempio dello shopping è Orchard Road, con centri commerciali che si susseguono per due chilometri, con il Ngee Ann City, il mall più frequentato, ma non mancano nemmeno i quartieri etnici e quelli in continua evoluzione dove scovare l’affare.

Dai templi, ai negozi, dai grattacieli alla natura: Singapore può stupire ad ogni angolo e si può raggiungere da Milano Malpensa tutti i giorni con i voli della Singapore Airlines e da Roma Fiumicino 3 volte a settimana.

  • shares
  • Mail