La nuova piazza San Silvestro vi piace? - Il sondaggio di 06blog


E' strano non sono più un ragazzino. Dovrei conoscere i meccanismi di questa città, eppure ci sono cascato ancora. Questa volta mi sembrava davvero possibile.

L'occasione era l'ennesima pedonalizzazione al centro di Roma. Pure sbagliata. Perché siamo onesti, a piazza San Silvestro doveva rimanere il capolinea Atac, magari rimettendolo un po' in ordine.

Poi, quando alzarono il sipario sul progetto iniziale, quello delle panchine bare, lo sdegno dei cittadini fu tale che c'illudemmo in un cambiamento autentico. La sensazione che si poteva fare qualcosa. Che forse saremmo stati ascoltati. Noi che viviamo la città e magari avremo anche il diritto di dire la nostra.

Gruppi, sottoscrizioni, lettere aperte, proposte. Ricevemmo anche risposte. Incredibile. Garanzie sulla cosa per cui convergevano a ben vedere la maggior parte delle idee: Un po' di verde nel centro. Qualche albero. Un miracolo.

Legambiente, Verdi, giovani architetti. Tutti convinti che il cambiamento fosse incentrato su questo. E le parole di Dino Gasperini a tranquillizzarci. Compreso lo scettico sottoscritto.

Quindi ecco la svolta. La palla che passa all'archistar, Paolo Portoghesi e ai pettegolezzi sul nuovo progetto. Leggende che nemmeno Fantozzi e colleghi immaginavano per la Nazionale durante la proiezione della Corrazzata Potemkin...

Anfiteatro, fontane, ruscelli, arcobaleni.. Inception praticamente. Finché ecco svelato ogni mistero: La nuova piazza che ti spiazza. Lascio perdere l'ellisse e le teorie geometriche. Voi mi direte cosa ne pensate. Nemmeno si accenna agli alberi, ci si prende una pausa per l'acqua...

Tutti si complimentano reciprocamente. Come sempre capita in questi casi. Ottimo lavoro! Alemanno sorride a applaude, magari poi ci ripenserà, come per il Papa vespasiano (a questo punto temiamo il peggio). Ma la ciliegina sulla torta, la stella cometa sull'albero fantasma, è la dichiarazione finale del sottosegretario ai Beni culturali Francesco Giro:

"Sarebbe bella l'idea di posizionare per Natale un grande albero commissionato alla terra d'Abruzzo che sta soffrendo il dramma del post terremoto".

Ecco, a parte il dramma dell'Abruzzo che rispetto e che si potrebbe aiutare in mille altri modi che non siano segargli via un enorme abete centenario, io capisco definitivamente che non ce la faremo mai. Macché Piazza l'Albero!

Questi preferiscono trasportare giganteschi tronchi senza radici e vestirli di luci nel circo natalizio per poi farci legna. Non pianteranno mai un alberello normale. Mai.

Qui potete vedere il rendering ufficiale.

Piazza San Silvestro nuova

  • shares
  • Mail
33 commenti Aggiorna
Ordina: