Nuova raccolta differenziata dei rifiuti: a ottobre 2014 nei Municipi VIII, X e XIV di Roma

Ad ottobre Ama porta la raccolta differenziata dei rifiuti anche nei Municipi VIII, X e XIV, con un perfezionamento del sistema, ma se il buongiorno si vede dal mattino...

Dopo la lunga attesa di una raccolta dei rifiuti finalmente efficiente e differenziata anche nel mio quartiere, passata a constatare i disastrosi esiti delle più eclettiche sperimentazioni fallite miseramente in altri, ovvero i Municipi I (ex XVII), III (ex IV), IV (ex V), VI (ex VIII), IX (ex XII), XI (ex XV), XII (ex XVI) e XIII (ex XVIII), qualcosa si muove, anche se a rilento e con i soliti limiti.

Mentre il quartiere di Spinaceto, tra i primi a sperimentare il sistema porta a porta, ma solo in parte, aspetta che la raccolta differenziata si estenda a tutto il quartiere, sperando di vedere scomparire i cassonetti e le discariche a cielo aperto dalla strada, l'ambizioso obiettivo perseguito da Ama, continua a puntare sul 50% degli abitanti da raggiungere entro la fine del 2014.

A quanto pare per i Municipi VIII (ex XI), X (ex XIII) e XIV (ex XIX) che si aggiungono al gruppo degli sperimentatori da ottobre, Ama ha in serbo addirittura un perfezionamento del sistema porta a porta.

Io lo so da un paio di settimane, perché vivo in uno dei Municipi interessati dalla nuova partenza, uno di quelli dove i nuovi cassonetti per la raccolta differenziata dell’umido e della non differenziata (nello stesso cassonetto) sono arrivati nel 2012, anche se la data effettiva dell'inizio, che in teoria dovevamo essere i primi a conoscere, l'ho appresa online.

Una mattina trovi un volantino sul portone che comunica il giorno e l'orario della consegna del kit per effettuare la raccolta differenziata dei rifiuti, poi la consegna ben oltre l'orario comunicato, da qualcuno che scompare dopo aver appena sfiorato il campanello di casa, e abbandonato il suddetto sullo zerbino.

Il secchietto marrone per l'umido, con dentro due pacchi di sacchetti biodegradabili (che manco li guardi e sono rotti), tre bust(in)e-contenitore semi-rigide, con due opuscoli che illustrano il calendario settimanale dei ritiri e le istruzioni per l'uso di questo fantomatico perfezionamento del sistema (che comunque trovate anche online in formato pdf da scaricare). Fino a qui della data di inizio neanche un vago sentore.

Poi apprendo (sempre online) che Ama per diffondere la cosa ha allestito “90 punti informativi, fra parrocchie e stazioni metro, per un'attivazione efficace del progetto” nei quartieri interessati, ovvero Granai di Nerva, Roma 70, Rinnovamento, Appia Antica, Fotografia, Tor Carbone, Torricola e Fioranello.

Un problema risolto per chi vai in parrocchia e si sposta in metro, e gli altri? Tutti gli anziani che non escono e vivono con badanti che parlano tutte le lingue tranne l'italiano e l'inglese? Non bastava scriverlo sugli opuscoli, sul portone insieme al resto, magari a penna? Troppo facile direte voi. Un buon inizio in ogni caso.

Comunque per rispondere a tutti quelli che continuano a chiedermi la cosa da giorni, si parte lunedì 13 ottobre nel municipio VIII e X, una settimana dopo nel Municipio XIV, e la scelta di non segnalare una data precisa credo sia voluta, tanto per rendere l'attesa più emozionante.

Asse portante dell'introduzione del progetto a quanto pare è la semplificazione della raccolta che avverrà in due modalità: domiciliare/condominiale ("porta a porta", nei Municipi VIII - X - XIV) oppure attraverso la raccolta stradale opportunamente riorganizzata.

È chiaro invece che in entrambi i casi va rispettata la suddivisione dei rifiuti nelle cinque tipologie illustrate sugli opuscoli, ovvero scarti alimentari e organici, plastica e metallo, carta e cartoncino, materiali non riciclabili e vetro, destinato alle campane in strada, che immagino arriveranno insieme ai bidoni per la differenziata che sostituiranno gli ingombranti cassonetti , del resto più pratici da frugare e rovesciare per il "popolo di raccoglitori di rifiuti".

L'azienda tiene a precisare che ella prima fase di attivazione adotterà una politica molto flessibile nei confronti di chi non rispetterà la corretta divisione dei rifiuti, anche perché alcune tipologie di non differenziabile richiedono qualche chiarimento, soprattutto alle persone più anziane, mentre tiene da subito a precisare che in seguito i trasgressori incalliti rischieranno multe che vanno dai 100 ed i 300 euro.

Chissà se la stessa cosa varrà per gli operatori ecologici che trasgrediscono, visto che anche noi stiamo chiudendo gli occhi su tutti quelli che continuato a buttare il differenziato tra l'indifferenziato quando pensano che nessuno li veda (beccati anche dal sindaco durante una delle sue passeggiate in bicicletta).

Si, prima che lo diciate voi, irrita anche me l'immagine scelta da AMA (e chi per loro) per accompagnare il passaggio dei vari quartieri alla raccolta differenziata, con l'immancabile selfie e un sorriso smagliante che, vista la situazione) sembra una presa in giro. #macheteriderai

Nuova Raccolta differenziata Roma - Municipi VIII, X, XIV

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: