Meteo Roma: pioggia e temporali per le prossime 18-24 ore

Il maltempo si abbatte su Roma, con pioggia battente, fulmini, trombe d'aria, strade e metro allagate.

Roma maltempo 1 e 2 ottobre 2014

Il crepuscolo ha già ceduto il campo di gioco al buio della sera, ma se vi siete persi in contemplazione del cielo, sapete già che promette pioggia, come l'odore dell'aria e la temperatura rinfrescata, mentre i primi tuoni e lampi sembrano darla per certa.

Le previsioni meteo per tutto lo stivale sono da calosce (galosce o stivali di gomma che dir si voglia), con forte instabilità e maltempo che hanno spinto la Protezione Civile ad emettere l'ennesimo avviso di condizioni meteorologiche avverse, per oggi e domani.

Precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, già in serata dovrebbero estendersi anche nel Lazio, senza allarmismi esagerati.

Al momento vento da Libeccio soffia con intensità di 13 km/h, e raffiche fino a 14 km/h, mentre le temperature massime tra oggi e domani tendono ad abbassarsi da 25°C a 21°C.


In aggiornamento ...

Poi arriva la pioggia "tirata con i secchi", e fulmini e boati, la serata non si fa mancare subito traffico in tilt sulla Laurentina e sulla Cristoforo Colombo a Quarto Miglio e a Casal Palocco, con strade allagate a Ponte Milvio, via Salaria e sulla Roma-Civitavecchia, mentre su Ostiense si è abbattuta addirittura una violenta tromba d'aria.

Causa allagamenti anche sul GRA, per alcuni minuti, è stata chiusa al traffico una corsia, all'altezza della via del Mare in carreggiata interna.


La stazione Battistini della Linea A torna ad allagarsi, a causa dell'acqua non defluita bene nei tombini, riversata all'interno dell'area di ingresso e sulle scale mobili costringendo i passeggeri a restare intrappolati sui tornelli, mentre il servizio della linea A della metro resta interrotto per 20 minuti tra Ottaviano e Battistini.

Alla solita compilation di strade e scantinati allagati, automobilisti bloccati nel veicolo, alberi e rami caduti, per motivi di sicurezza, durante la tempesta di fulmini, anche l'aeroporto di Fiumicino ha sospeso per circa 15 minuti i rifornimenti di cherosene, dirottando una decina di voli su altri aeroporti.

Stessa cosa alle porte di Roma, soprattutto a causa di alberi caduti nei comuni di Bracciano, Campagnano e Fiano Romano.

Ovviamente c'è sempre il rischio che la cosa sfugga un po' di mano, qualche strada torni ad allagarsi, che gli ultimi alberi ancora in piedi possano cadere, mentre è quasi certo che comunque vada domani mattina troverete il traffico inferocito.

Come di consueto per arginare docce gelate che non rimediano neanche donazioni, o schivare bombe d'acqua che si rivelano spesso solo 'normali' acquazzoni (anche se i boati che si stanno scatenando ora assomigliano ad esplosioni), dovrebbe bastare un ombrello, magari anche una giacca, la solita briciola di buonsenso, tanta pazienza se vi spostate con i mezzi di trasporto pubblico che hanno quasi finito di scioperare, ma soprattutto è sconsigliabile spegnere il cervello prima di essere rientrati a casa e aver acceso la tv.

Foto | 06blog

  • shares
  • Mail