Musei di Roma gratis ogni prima domenica del mese

Musei Civici gratis per i residenti ogni prima domenica del mese, a partire dal 5 ottobre 2014

Dopo la revisione estiva di regole e tariffe dei Musei Statali e siti archeologici di tutta Italia e quella dei musei di Roma, divisa tra rincari e ingresso libero per i più piccoli, in vista dell’allineamento delle tariffe museali a quelle del MiBACT (Ministero Beni e attività culturali) dal 1° gennaio 2015, inizia a sperimentare anche le prime domeniche del mese ad ingresso libero per i residenti.

Si parte domenica 5 ottobre, e replica domenica 2 novembre e domenica 7 dicembre, in tutti i musei civici, piccoli e grandi, ad eccezione del Museo dell’Ara Pacis, che continua a festeggiare il bimillenario della morte dell'Imperatore Augusto e al momento ospita l'ambita retrospettiva su Henri Cartier-Bresson.

Il Ritrovamento della lupa di Giuseppe Cesari (1595-1596)

In linea con il piano di valorizzazione del patrimonio museale della città, continua anche il rilancio dei 7 “piccoli musei” di Villa di Massenzio, Barracco, Bilotti, Canonica, Napoleonico, della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, delle Mura, già ad ingresso libero e presto con spettacoli ed eventi, promossi attraverso un bando pubblico, ad arricchirne i tesori artistici e culturali che custodiscono.

Dalla suggestiva area archeologica della Villa di Massenzio  alle preziose sculture conservate a due passi da Piazza Navona nel Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco. Dal  camminamento, le torri e le storie racchiuse nel Museo delle Mura, alle opere di de Chirico, Severini, Warhol, Rivers e Manzù ospitate nel Museo Carlo Bilotti di Villa Borghese. Gli appassionati di storia, invece, potranno immergersi nelle atmosfere di fine secolo della casa-studio dello scultore Pietro Canonica nel cuore di Villa Borghese e in quelle ottocentesche custodite nelle sale del Museo Napoleonico  o, ancora, grazie alla narrazione immersiva del Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, potranno rivivere le tormentate lotte che portarono la Roma repubblicana del 1849 a resistere e poi a capitolare.

Un bando pubblico che è online per gli interessati, insieme a quello che seleziona spettacoli e concerti per i prossimi "Musei in musica" che interesseranno i Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali, Museo dell'Ara Pacis, Museo di Roma Palazzo Braschi, Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale, Macro, Museo di Roma in Trastevere, Musei di Villa Torlonia, Museo Civico di Zoologia, insime a spazi culturali della città come Casina di Raffaello, Technotown, Centro Culturale "Elsa Morante", Centro Culturale "San Basilio" Aldo Fabrizi, Centro Culturale "Gabriella Ferri". Un evento che offrirà tanta cultura al prezzo simbolico di un ero, del quale torneremo presto a parlare.

Foto | Wikipedia

  • shares
  • Mail