A Roma il record di Viagra

Dice il Corriere della Sera di oggi, che secondo dati Pfizer, Roma è la prima città italiana per consumo di Viagra. Tralasciando il fatto che non viene specificato se il primato nelle vendite del farmaco è relativo o assoluto, il che giornalisticamente parlando è molesto, teniamo buono solo il dato crudo: dal 1998 al 2005 oltre 4 milioni di pillole blu sono state deglutite nella capitale.

Il giornalista va avanti e spiega che secondo lui, perché altri dati in merito non ce ne sono, i romani non ammettono di ricorrere al pastiglione perché “diventerebbero blu dall’imbarazzo”.

Ma siamo proprio sicuri che sia così? Perché dovrebbe essere? E se invece fosse che i premurosi mariti un pò attempati fossero invece in accordo, o anche spinti dalle richieste di mogli ancora insaziabili? Questa non può essere un’ipotesi altrettanto plausibile? Che dati ha sull’argomento il giornalista Corrado Ruggieri, oltre alle sue opinioni?

Ecco la mia opinione allora: quando non si hanno dati su cui riflettere è meglio tacere, perché la realtà risulta quasi sempre difforme dai nostri pregiudizi, quali essi siano. A maggior ragione se riguardano quello che noi supponiamo di sapere delle abitudini sessuali delle persone, una sfera dell’agire umano particolarmente segreta e imprevedibile.


via | Corriere della Sera Roma 13|11|09

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: