Termini, rissa in metro fra rumeni e africani

Foto: 06blogQuando si dice "dormire sonni tranquilli". Ieri sera dentro la fermata di Termini della metropolitana, 4 rumeni e due immigrati africani si sono affrontati armati di spranghe, bastoni e cesoie. Una rissa in piena regola, uno scontro fra bande tipo quelli da film, nel Bronx newyorchese. Niente di meglio per inaugurare il fine settimana.

Il tutto è avvenuto ieri sera davanti a un nutrito gruppo di persone in attesa sulla banchina, ovviamente spaventate da quanto stava accadendo. Pare sia iniziato tutto per via di un furtarello fatto da uno ai danni di un membro dell'altro gruppo. Qualche spintone, qualche parola di troppo e l'alcool in corpo - tutti e sei erano un po' alticci - ha fatto il resto.

A rimetterci è stata però una guardia giurata, intervenuta per dividere i litiganti (poi non dite che sti poveracci stanno lì in metro a non fare niente): nessun pericolo di vita, ma comunque una ferita abbastanza grave. I 6 protagonisti dell'incidente sono poi stati fermati dai carabinieri, che li hanno arrestati.

Che dire, era un qualcosa di prevedibile, no? Non so neppure dirvi se si tratti della prima volta che avviene un incidente del genere... Certamente è la prima volta che ne vengo a conoscenza io. Bisogna prendere coscienza che la zona attorno a Termini è ad alta concentrazione di immigrati, sì, ma che purtroppo fra gli immigrati onesti e lavoratori (spesso sfruttati) si infiltrano anche personaggi dalla dubbia moralità.

Il punto è: cosa fare? Non si può chiudere la porta a tutti gli immigrati, indistintamente, perché sarebbe una forma di razzismo. Ma non si può neppure permettere che le strade e i mezzi pubblici diventino un campo di battaglia. C'è una soluzione di qualche tipo? A voi viene in mente?

  • shares
  • Mail
92 commenti Aggiorna
Ordina: