Olimpiadi 2020 a Roma: il villaggio degli atleti di Tor di Quinto sarà eco compatibile

Olimpiadi 2020 a Roma: il villaggio degli atleti di Tor di Quinto sarà eco compatibile

Novità in arrivo per la candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2020. L'area destinata ad ospitare il villaggio degli atleti è sempre la stessa che il sindaco Alemanno aveva comunicato oltre un anno fa: in zona Tor di Quinto, nelle vicinanze dell'ippodromo dei Lancieri di Montebello - storica sede dell'Accademia del Teatro Equestre - che, garantiscono, non verrà coinvolto in nessun modo nei lavori.

La buona notizia è che l'ipotesi di progetto prevede una struttura totalmente eco compatibile, architettonicamente sobria e inserita armonicamente nel contesto naturale nel rispetto "dei valori paesaggistici, sportivi, storici e militari", come confermato dal dirigente del dipartimento Urbanistica del Campidoglio Errico Stravato. In realtà, i circa diecimila atleti (oltre alle nuove strutture per gli allenamenti e quelle ricreative) verrebbero comunque alloggiati in uno spazio già esistente, con due costruzioni della Marina e un vecchio poligono, ma è da capire se verrebbero smantellate o riadattate.

Il progetto - l'unico, al momento - presentato da "Risorse per Roma" e che prevede anche il completamento dell'anello ferroviario, suscita qualche perplessità, espressa da Enzo Foschi, vicepresidente della commissione Sport e consigliere del Pd della Regione Lazio. "Perché", si chiede "in una citta' che ha da poco approvato un piano regolatore con milioni di metri cubi da realizzare, invece di creare le condizioni per accordi con i privati si va a fare una variante urbanistica che comportera' un'ulteriore colata di cemento?". Oltretutto era stato lo stesso presidente del comitato promotore Mario Pescante a definire quella di Tor di Quinto una scelta che avrebbe minato la candidatura di Roma... Il 7 settembre 2013 si avvicina e i dubbi rimangono.

  • shares
  • Mail