Sblocca Italia: A Roma destinati più di 300 milioni per la linea C e per il Ponte dei Congressi

I primi lavori, come ipotizza il Campidoglio, potrebbero partire a gennaio, per quello che possiamo chiamare “Sblocca Roma”

piazzavenezia

Di lavori in città ce ne sarebbero da fare, ma quel che conta è sempre iniziare. Le premesse potrebbero esserci tutte, visto che a Roma saranno destinati ben 305 milioni di euro per potenziare le infrastrutture e, nel frattempo, tentare di far ripartire una sempre più stagnante economia.

Mentre lo Stivale continua ad affondare, arriva Sblocca Italia approvato in consiglio dei ministri e nella Città Eterna, tra i primi interventi si pensa a due progetti dove lavorare quasi subito.

In primo luogo c’è la tratta Colosseo-Piazza Venezia con la stazione. In tutto 160 milioni di euro subito per completare il capolinea della metro C.

Gli altri 145 milioni, invece, andranno al Ponte dei Congressi, punto di connessione tra l’Eur, la via del Mare e la via Ostiense con l’autostrada Roma-Fiumicino.

Nessun pericolo che restino fermi i lavori, in teoria, perché il limite per non far scadere il finanziamento è che inizino non oltre i prossimi dieci mesi. Nonostante le critiche quotidiane, il sindaco Ignazio Marino viene invece applaudito e in generale il lavoro del Campidoglio che, sempre secondo il governo, ha faticato tanto per "salvare" Roma.

Tornare a crescere non è facile, ma un’apertura, a quanto pare, c’è stata da tutte le parti interessate. Lo stesso ponte dei congressi potrebbe segnare in città una piccola, grande svolta. La sua realizzazione eviterebbe l’accesso in città quasi esclusivamente superando lunghissime code per chi arriva dalla Roma Fiumicino e dalla Roma Civitavecchia.

"A beneficiarne, però, sarà anche il traffico dell’intero quadrante ovest di Roma, come ben sanno i romani che oggi sperimentano le code a via Isacco Newton, all’ingresso dell’Eur e per la Cristoforo Colombo", ha commentato lo stesso sindaco, che ha chiosato: "Grazie alle misure contenute nel decreto Sblocca Italia, si sblocca anche Roma".

L’idea è quella di aprire i cantieri ad inizio 2015 e terminare in circa 24 mesi. Occhi puntati, poi, sulla metro C che dovrebbe proseguire fino a piazza Venezia. Da quanto se ne parla? Incrociamo le dita.

  • shares
  • Mail