Roma arDente: Paris a Trastevere

Il nome e l’ambiente raffinato ed elegante farebbero credere di essere al centro di Parigi, invece siamo nel cuore più romano de’ Roma che nun se po’: Trastevere. Nonostante le aspirazioni oltralpine, infatti, questo ristorante non tradisce le sue origini, proponendo un menu davvero italiano, con discrete puntate nella romanità, dalle puntarelle all’arzilla, fino al buon vecchio carciofo alla giudìa che da Paris si vantano di avere disponibile ogni giorno dell’anno, chissà poi come fanno...

Il modo migliore di godersi una bella cena qui è sedere a uno dei tavoli all’aperto sulla storica piazza San Calisto, ben protetti dal traffico, perché le sale interne, pur molto belle, personalmente mi comunicano una certa serietà che può sfociare in soggezione, mentre l’atmosfera di una cena riuscita, romantica o amicale che sia, deve essere calda e accogliente.

Nell’attesa del resto della famiglia sorseggiamo un ottimo prosecco, già seduti a tavola e quasi intrappolati nell’apparecchiatura un po’ da matrimonio che usano qui e che dà un attimo fastidio se per terra ci sono i sampietrini.
Quando siamo tutti comodi, iniziano le danze che data l’occasione da festeggiare, saranno tutte danze ‘marinare’, cioè a base di pesce. A chi piace e si fida, suggerisco il piatto di crudità della casa, davvero ricco di carpacci e crostacei, oppure la tartare con avocado, un accostamento classico e perciò sempre vincente.

Dal momento che io non sono una grande appassionata di ciò che non è cucinato, ho optato per un collaudatissimo soute` di cozze che, come al solito, trova estimatori anche tra chi non lo ordina: avete presente quando tutti, terminato il loro piatto, iniziano a rubarvi i saporiti molluschi, oppure, ancora peggio, pucciano il pane nel vostro intingolo piccantino?

Poco male, tanto la serata per me prosegue con una bella frittura di calamari e gamberi, in porzione non troppo abbondante, mentre gli altri non si lasciano sfuggire neppure i primi, tanto che a tavola arriva un trionfo di tartufo nero che condisce agnolotti o tagliolini, a seconda dei gusti.

Piacciono anche gli gnocchetti alla fontina e, per chi vuole rimanere in tema di mare, i tagliolini scampetti e fiori di zucca. Qualcuno osa una frittura di verdure con baccalà, bella dorata, prima di soccombere alla torta gelata di compleanno portata, però, da fuori. Prima dello spumante annaffiamo tutti i nostri gozzovigli con un fruttatissimo Gewürtz Traminer aromatico della cantina altoatesina St. Valentin.

Piazza San Calisto, 7/A
00153 - Roma
Tel 06 5815378
www.ristoranteparis.com
paris@dariocappellanti.191.it

Foto | ristoranteparis.com

  • shares
  • Mail