Ricorsi per le multe a Roma: cambia l'intestazione della vecchia Polizia Municipale, le contravvenzioni estive potrebbero non essere valide

Ricorsi per le multe a Roma: cambia l'intestazione della vecchia Polizia Municipale, le contravvenzioni estive potrebbero non essere valide

Avete preso una multa durante l'estate? Potreste essere tra i 'fortunati' che sono autorizzati a fare ricorso e a non pagarla. Il motivo di questa singolare gabola è tutto burocratico: dall 21 giugno scorso infatti, i vigili urbani di Roma sono diventati ufficialmente "Polizia Roma Capitale" e se la dicitura in calce al verbale non è questa (a partire dalla data in questione, ovviamente), la multa di fatto potrebbe essere considerata irrilevante poiché l'ente giuridico non esiste più.

Per la precisione, spiegano dall'Unione giudici di pace, "quando accoglieremo i ricorsi probabilmente verrà scritto nelle motivazioni: per l'inesistenza dell'ente sanzionatorio". Una 'scappatoia' che, se non cancella ovviamente la gravità del commettere un'infrazione, risparmia il pagamento della multa a qualche incauto possessore di veicolo a motore. Il motivo?

Un ritardo nel cambiamento delle diciture: non tutti i mezzi, carte e uniformi hanno la nuova intestazione e il tutto dovrebbe concludersi a fine 2012. C'è da immaginarsi che saranno proprio le documentazioni a venire aggiornate per prime, nel frattempo controllate le sanzioni che vi arrivano. Risposta del Comune di Roma: tutto regolare, ma i ricorsi sono in atto e i giudici sostengono che l'irregolarità esiste. A voi il tentativo quindi, con un ringraziamento per questo primo 'risultato' della "Polizia Roma Capitale".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: