A Roma c'è l’AntiCafé: non paghi la consumazione ma il tempo che resti dentro il locale

Giochi da tavolo, wifi, stampante, tanti spuntini dolci e salati e paghi a tempo: un bar da provare a San Giovanni

10352833_1517883841767936_4716693463564010713_n


Uno spazio per socializzare, per rilassarsi o lavorare con una formula davvero originale: chi entra non paga per quello che consuma ma a seconda del tempo che resta. Le tariffe sono differenziate e per un’ora il costo è di soli 4 euro, che diventano 3 per due ore, 14 euro per l’intera giornata e 200 per un mese.

L’AntiCafè si trova a San Giovanni, in via Veio 4b e dalla sua apertura, a giugno, ha conquistato non solo giovani, ma anche uomini d’affari e pure famiglie.

L’idea (che ricorda a quella ottima per le camere d'hotel di DayBreakHotels) che trae spunto da progetti di successo già sorti all’estero, in Russia prima e in Francia poi, ha preso il via dal consenso riscosso dalle due strutture aperte da Leonid Goncharov a Parigi fino ad arrivare nella Capitale.

Accanto a lui Daria Artyushenko, di nazionalità ucraina e il marito Vittorio Montesano, pronti a credere che nella Capitale l’esperimento del caffè-ufficio potesse essere originale e vincente. Così è stato e, chissà, potrebbe dare il via ad una catena a tema, ma ora è il momento di puntare sulla Città Eterna e garantire uno spazio anche a chi vuole semplicemente gustare il proprio pasto lontano da casa o dal proprio posto di lavoro.

Sì perché AntiCafè offre illimitatamente dolci, come torte e pasticcini, ma anche snack salati, oltre che vari prodotti di caffetteria. Questo però non impedisce ai clienti di portare da casa i piatti preparati e mangiarli con tutta calma, davanti al pc o mentre si chiacchiera con un vecchio amico e ci si prepara a sfidarlo a uno dei tanti giochi da tavolo che si possono chiedere in prestito durante la permanenza.

10349140_1512737492282571_7621471899622612893_n

Gli orari di apertura vanno dalle 9 alle 23, sette giorni su sette e chi non ha tempo di fermarsi può, al contrario, anche prendere qualcosa e pagare la consumazione, non sfruttando però l’originale proposta del prezzo fisso legato alle ore trascorse in loco.

Chi sceglie l’AntiCafè per il proprio lavoro può contare sulla presenza gratuita di proiettore, fax, stampante, scanner, riviste e libri, oltre ovviamente alla connessione wifi. In pratica, è come se ci si trovasse nella propria casa ma, nel frattempo, con l’opportunità di cambiare aria, conoscere eventualmente nuove persone e concentrarsi lontani dalle mille distrazioni del proprio appartamento.

L’AntiCafé ha un arredamento minimalista con un tipico stile post-industriale e per realizzarlo a Roma, tra permessi e progetti vari, i proprietari hanno impiegato un anno. Oltre al sito, c'è la pagina facebook.

  • shares
  • Mail