Scie chimiche su Roma?

Scie chimiche su Roma, o meglio, passaggio di aerei

Ancora una volta ci voglio cascare. Da tempo ho dichiarato che la tesi delle scie chimiche mi convince poco. Almeno per ora. Soprattutto perché certi fenomeni non sono così rari, chi vive con la testa fra le nuvole come il sottoscritto, è abituato fin da piccolo. Almeno a certe scie...

Chiaro, svegliarsi sotto un cielo che sembra una lavagna graffiata da lunghe strisce di gesso fa effetto. Lo fa sempre. Ma la spiegazione scientifica non è che l'uovo di colombo: Le scie visibili sono formate da vapore acqueo condensato in goccioline e solidificato in minuscoli cristalli di ghiaccio. In altre parole, le scie bianche hanno una composizione in tutto e per tutto identica a quella delle nuvole. Del resto vedete immortalato l'ultimo responsabile. Guardate come scappa...

Altra cosa è notare come in questo terso Settembre (la giornata deve essere fresca e nitida per osservare al meglio il fenomeno) l'effetto ottico si diverta a ricamare le temute pennellate proprio sopra la piazza romana che aveva ospitato la manifestazione di chi le denuncia (e vi assicuro non sono pochi). In tutto il mondo.

Scie chimiche su Roma, o meglio, passaggio di aerei
Scie chimiche su Roma, o meglio, passaggio di aerei
Scie chimiche su Roma, o meglio, passaggio di aerei
Scie chimiche su Roma, o meglio, passaggio di aerei

Forse, l'autentico dubbio che sovviene, osservando da lontano Montecitorio sotto gli incroci pericolosi delle scie, è che più che il clima da convertire, il governo possa tentare di convincere il parlamento a votare una volta per tutte la maledetta manovra...

Foto RondoneR

Scie chimiche su Roma, o meglio, passaggio di aerei
Scie chimiche su Roma, o meglio, passaggio di aerei
Scie chimiche su Roma, o meglio, passaggio di aerei
Scie chimiche su Roma, o meglio, passaggio di aerei

  • shares
  • Mail