Bubu Settembre!

Calendario Romano e festività antiche: Settembre

Per noi è il mese del grande ritorno. Al lavoro, ai propositi per la nuova stagione. Si ricomincia insomma. Anche per l'Antica Roma l'anno iniziava sostanzialmente in questo mese, ma ancora una volta, la lungimiranza dei nostri antenati ci sorprende.

La tradizione infatti, voluta niente di meno che da Tarquinio Prisco, a seguito della conquista della città Apiolae nella pianura pontina, garantiva un lungo periodo di Ludi Romani al Circo Massimo. Dal 4 fino al 19 Settembre. Noti anche come Ludi Magni, per la loro importanza, i Giochi erano consacrati a Giove.

Per ripartire quindi, gli antichi romani, si distraevano e apprendevano, magari con le prime rappresentazioni delle tragedie greche, secondo quanto riporta Tito Livio. Il nome del mese, invece, che deriva dal latino Septem (sette), perché occupava tale posizione nell'altico calendario lunare di Romolo.

Calendario Romano e festività antiche: Settembre
Calendario Romano e festività antiche: Settembre

Caligola provò a ribattezzarlo "Germanico" in onore del padre, ma fu un fiasco. Figuriamoci. Immaginate che il 6 Germanico ci sia lo sciopero generale. Striderebbe, quasi fosse un ossimoro.

Il 26 Settembre si celebrava invece la Triade Capitolina. Formata da Giove, Giunone e Minerva. Un tridente perfetto. Potere, maternità e sapienza. Sul Campidoglio sorgeva una grande tempio composto da 3 celle parallele, nelle quali le statue delle tre divinità erano inserite.

Calendario Romano e festività antiche: Settembre

  • shares
  • Mail