Musei Roma: più visitatori a luglio, Ostia Antica meglio di Pompei

Cresce il numero di visitatori, incassi ed ingressi gratuiti di siti archeologici e musei italiani, soprattutto a Roma, dove a luglio gli Scavi di Ostia Antica battono Pompei. Merito di Franceschini o ...

Nella seconda domenica al museo gratis, dal Colosseo a Castel Sant'Angelo, da Villa D'Este a Villa Adriana, belle anche sotto la pioggia, e ad un mesetto dal nuovo piano varato dal ministro ai Beni Culturali Dario Franceschini per musei statali e siti archeologici, con nuove tariffe, domeniche gratis e visite fuori orario, arrivano anche i primi dati dell'indice di gradimento riscosso.

1024px-Ostia_Theatre

Dati delle rilevazioni del Mibac, che su scala nazionale confermano "una crescita consistente del numero assoluto dei visitatori (+200 mila), degli incassi (+700mila euro) e degli ingressi gratuiti (+100 mila)" in tutto il Bel Paese invaso da turisti e vacanzieri, con le piacevoli sorprese riscontrate da siti archeologici e musei della capitale, che ad Ostia Antica hanno registrato un incremento del 23,4% per il pubblico e un 27,5% di incassi, con Colosseo, Foro Romano e Palatino che seguono con un +6,9% di visitatori e un +1,8% degli introiti.

Niente a che vedere con il +46,6% di visitatori e il +28,6% di incassi della Pinacoteca di Brera, il +67% di ingressi e il +82,4% di incassi al Palazzo Ducale di Mantova, o il +46% dei visitatori al circuito museale torinese che comprende Palazzo Reale, le Gallerie Sabaude, le Armerie Reali e il Museo di Antichità.

Ostia_Antica_-_Via_Delle_Tombe

Nonostante questo gli Scavi di Ostia antica registrano il primato su quelli di Ercolano con il +15,9% di pubblico e il +16,3% di incassi, il +7,2% di Pompei e il +9,4% di pubblico degli Uffizi di Firenze.

Dati di una tendenza positiva che si estende alle aperture con orario prolungato serale del venerdì con incrementi che superano il 20%, e ovviamente il ministro Franceschini attribuisce a modifiche ed interventi del Governo sul sistema museale italiano.

Sarà così, o centra anche la stagione estiva che instilla voglia di uscire anche ai pigri, quella di cultura capace di rendere migliore la realtà e il presente, o magari il bisogno di ripararsi dalla pioggia che ha accompagnato gran parte del mese di luglio ...

Foto | Wikipedia

  • shares
  • Mail